La traviata

Opera e balletto 2018-2019

La traviata | Giuseppe Verdi

L’opera delle opere, da far “aggrovigliare le budella”, come disse Julia Roberts nei panni di una moderna Violetta in Pretty Woman. Tratta da un bestseller come La dama delle camelie di Alexandre Dumas, Traviata è passione fuori dalle regole, scontro tra rigida morale e libertà.

Donato Renzetti direttore d'orchestra
Henning Brockhaus regia
Valentina Escobar movimenti coreografici
Josef Svoboda scene
Benito Leonori ripresa luci
Giancarlo Colis costumi
Andrea Secchi maestro del coro
Orchestra e Coro Teatro Regio Torino
Allestimento Associazione Arena Sferisterio Macerata e della Fondazione Pergolesi-Spontini

Melodramma in tre atti

Musica di Giuseppe Verdi
Libretto di Francesco Maria Piave
tratto il dramma La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio
Prima rappresentazione assoluta:
Venezia, Teatro la Fenice,
Atto I
30'
Intervallo
30'
Atto II
70'
Intervallo
25'
Atto III
25'

Partner

Personaggi e interpreti

Maria Grazia Schiavo
Violetta Valéry Soprano

Maria Grazia Schiavo

Irina Dubrovskaya (foto Jenia Filatova)
Violetta Valéry Soprano

Irina Dubrovskaya

Dmytro Popov (foto Anton Ovcharov)
Alfredo Germont Tenore

Dmytro Popov

Giulio Pelligra
Alfredo Germont Tenore

Giulio Pelligra

Giovanni Meoni (foto Yasuko Kageyama)
Giorgio Germont Baritono

Giovanni Meoni

Damiano Salerno
Giorgio Germont Baritono

Damiano Salerno

Elena Traversi
Flora Bervoix Contralto

Elena Traversi

Ashley Milanese
Annina Soprano

Ashley Milanese

Luca Casalin
Gastone Tenore

Luca Casalin

Paolo Maria Orecchia
Il barone Douphol Baritono

Paolo Maria Orecchia

Dario Giorgelè
Il marchese D’Obigny Baritono

Dario Giorgelè

Mattia Denti
Il dottor Grenvil Basso

Mattia Denti

Alejandro Escobar
Giuseppe, servo di Violetta Tenore

Alejandro Escobar

Luigi Della Monica
Giuseppe, servo di Violetta Tenore

Luigi Della Monica

Marco Sportelli
Un domestico di Flora Baritono

Marco Sportelli

Franco Rizzo
Un domestico di Flora Baritono

Franco Rizzo

Giuseppe Capoferri
Un commissionario Basso

Giuseppe Capoferri

Riccardo Mattiotto
Un commissionario Basso

Riccardo Mattiotto

Calendario rappresentazioni

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoA
2018-12-14 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoS
2018-12-15 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoF
2018-12-16 15:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoM
2018-12-18 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoB
2018-12-19 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
2018-12-20 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoD
2018-12-21 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
2018-12-22 20:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Opera e balletto
La traviata | Giuseppe Verdi
TurnoC
2018-12-23 15:00:00 Europe/Rome La traviata | Giuseppe Verdi di | Giuseppe Verdi Teatro Regio di Torino Teatro Regio di Torino

Video

Argomento

atto

Nella casa di Violetta Valéry, bella e famosa mondana parigina, nonché amante del barone Douphol, è in pieno svolgimento un festoso ricevimento. Il visconte Gastone presenta alla padrona di casa il giovane Alfredo Germont, suo ammiratore: Violetta propone un brindisi collettivo.

Mentre si dirige verso un’altra sala per le danze, la donna, da tempo malata, è presa da un violento attacco di tosse ed è costretta a fermarsi. Alfredo le dichiara il proprio amore, ma lei ribatte affermando di poter offrire solo amicizia; poi, colpita dalle frasi del giovane, lo invita a tornare il giorno dopo, quando il fiore che gli ha donato sarà appassito. Gli invitati lasciano il ricevimento e Violetta si rende conto di sentirsi per la prima volta davvero innamorata.

atto

Violetta e Alfredo vivono ora insieme in una villa di campagna fuori Parigi. Alfredo viene però a sapere dalla cameriera Annina che Violetta ha dovuto vendere i gioielli per pagare le loro spese, e corre a Parigi per procurarsi del denaro. Violetta, rimasta sola, riceve la visita di Giorgio Germont, padre di Alfredo, che le chiede di troncare la relazione che sta portando suo figlio alla rovina.

Violetta, sdegnata, risponde di avere venduto i propri gioielli pur di non dover chiedere denaro all’uomo di cui è innamorata. Germont rimane colpito dalla dichiarazione e, cambiando tono, le chiede di lasciare Alfredo per non compromettere, con la sua cattiva reputazione, il futuro matrimonio della figlia. Violetta, contro la propria volontà, accetta, pur di non rovinare Alfredo e la sua famiglia; Germont è commosso.

Alfredo, ignaro di tutto, torna da Parigi e Violetta gli dichiara ancora una volta tutto il suo amore e si allontana. Un uomo consegna ad Alfredo una lettera in cui Violetta gli comunica di aver deciso di andarsene; il padre cerca allora di consolarlo invitandolo a tornare in Provenza con lui, ma Alfredo si ingelosisce nello scoprire un invito a una festa da Flora.

Quando Violetta giunge alla festa, accompagnata dal suo vecchio amante Douphol, Alfredo siede già al tavolo da gioco fingendo indifferenza. Il giovane Germont continua a vincere alle carte; quando Violetta lo scongiura di andarsene e gli dice, mentendo, di amare il barone, Alfredo chiama tutti gli invitati e getta sprezzantemente una borsa di denaro ai piedi di Violetta. Giunge il vecchio Germont, che lo rimprovera per il gesto compiuto, ma non gli rivela la verità.

atto

Violetta, ormai costretta a letto dalla tisi, sa di essere vicina alla fine. In una lettera, il vecchio Germont le ha scritto che Alfredo, dopo aver ferito in duello il barone, aveva lasciato la Francia ma, dopo essere stato informato dal padre della verità, stava facendo ritorno per raggiungerla.

Alfredo arriva e si getta tra le braccia di Violetta, e insieme cominciano a fare progetti per il futuro. Nel frattempo giunge anche Germont, ma è troppo tardi: Violetta si rianima brevemente e poi muore vicino all’unico uomo da lei davvero amato.

Libretto di sala

152 pagine
31 illustrazioni
24 tavole in b/n

12.00€
Disponibile

Mila, l’intellettuale ben temperato
di Alberto Sinigaglia

Le dirò con due parole…
a cura di Andrea Malvano

Fisiologia della Traviata
di Emilio Sala

I Germont: una dinastia di grandi oratori
di Sonia Arienta

Un ritratto
di Alberto Bosco

Rispecchiamenti
di Henning Brockhaus

«Un’opera che fa scattare l’amore per il melodramma».
A colloquio con Donato Renzetti

a cura di Susanna Franchi

Argomento - Argument - Synopsis - Handlung

Struttura dell’opera e organico strumentale
a cura di Enrico M. Ferrando

Le prime rappresentazioni

Libretto

appendice
Celebrazioni Tullio Serafin
1968-2018
La lunga carriera torinese di un direttore internazionale

di Giorgio Rampone

Mila, l’intellettuale ben temperato
di Alberto Sinigaglia

Le dirò con due parole…
a cura di Andrea Malvano

Fisiologia della Traviata
di Emilio Sala

I Germont: una dinastia di grandi oratori
di Sonia Arienta

Un ritratto
di Alberto Bosco

Rispecchiamenti
di Henning Brockhaus

«Un’opera che fa scattare l’amore per il melodramma».
A colloquio con Donato Renzetti

a cura di Susanna Franchi

Argomento - Argument - Synopsis - Handlung

Struttura dell’opera e organico strumentale
a cura di Enrico M. Ferrando

Le prime rappresentazioni

Libretto

appendice
Celebrazioni Tullio Serafin
1968-2018
La lunga carriera torinese di un direttore internazionale

di Giorgio Rampone

Approfondimenti

Donato Renzetti (foto Roberto Ricci)
Donato Renzetti: «La miaTraviata: un elogio a Verdi »
Henning Brockhaus
La “Traviata degli specchi” contro il voyeurismo. Intervista a Henning Brockhaus

Potrebbe interessarti anche...