Informazioni generali


Benedetto Alfieri, Spaccato prospettico del Teatro Regio

La nostra storia, molto in breve

Il Teatro Regio di Torino è uno dei più antichi teatri d’opera al mondo in attività: le sue origini risalgono al 1740, anno in cui venne inaugurato come magnifico luogo di rappresentanza della corte sabauda. Progettato dall’architetto Benedetto Alfieri con criteri innovativi, divenne presto meta dei grand tour dell’epoca. Dopo quasi due secoli ininterrotti di spettacoli, l’antico edificio, un teatro all’italiana con cinque ordini di palchi, venne distrutto da un violento incendio nella notte tra l’8 e il 9 febbraio 1936.

L’incendio non interruppe la programmazione del Regio, che proseguì in altri teatri della città, sino all’apertura dell’attuale complesso. Unico al mondo per il suo design, si deve al genio dell’architetto Carlo Mollino e venne inaugurato nel 1973 con I Vespri siciliani di Verdi, nell’unica regia di Maria Callas e Giuseppe Di Stefano.

Scopri la storia del Teatro Regio dalle origini a oggi


La sala del Teatro Regio

Un Teatro, molte proposte

Il Teatro Regio propone una ricca Stagione d’Opera e Balletto costituita da numerosi titoli tra opere, balletti e musical. Alla Stagione principale del Teatro si affiancano molte altre attività: concerti sinfonico-corali e cameristici che vedono impegnati l’Orchestra, il Coro e il Coro di voci bianche del Teatro Regio; una serie di spettacoli allestiti al Piccolo Regio Puccini e destinati a scuole e famiglie; conferenze, visite guidate, mostre e manifestazioni straordinarie realizzate in collaborazione con la Città di Torino e altre istituzioni, come MITO SettembreMusica. Tutte manifestazioni che pongono il Teatro Regio al centro della vita culturale e artistica italiana e internazionale.


Uno dei due bar del foyer

La vostra esperienza in Teatro

Servizio bar e ristorazione

Prima degli spettacoli e durante gli intervalli sono aperti al pubblico due bar dove è possibile consumare uno sfizioso spuntino accompagnato da una selezione di vini o semplicemente prendere un caffè o una bibita.

Potete anche cenare durante l’intervallo, in un’area dedicata: in questo caso, prima dello spettacolo, acquistate al bar il Dinner Box, contenente una cena gourmand con un primo e un secondo con contorno, accompagnati da un calice di vino (o da un’altra bevanda), dolce e caffè. Il Dinner Box ha un costo di 18-20 euro. Il servizio è garantito durante gli spettacoli serali della Stagione d’Opera e di Balletto che prevedono almeno un intervallo.

Scarica il menu del mese

Guardaroba

Il guardaroba del TeatroQuando si va a vedere uno spettacolo non si sa mai che fare della giacca, del cappotto, della borsa e, talvolta, dell'ombrello. Soprattutto al momento di applaudire! Fortunatamente, sia per gli spettacoli in sala grande sia per quelli al Piccolo Regio, viene messo a disposizione un servizio gratuito di guardaroba.


Pubblicazioni

Acquisto volume di salaPer sapere tutto sullo spettacolo a cui state per assistere regalatevi un libretto di sala: potrete trovare testi di presentazione, interviste, argomento dettagliato e libretto integrale dell’opera accompagnati da molte immagini! Riceverete in omaggio la scheda di sala con tutti gli interpreti dello spettacolo (acquistabile anche separatamente). Saranno il ricordo di una serata indimenticabile.

Entra nel Bookshop online


Esempio di segnaletica interna all'ascensore

Accessibilità per tutti

L’accesso al Teatro Regio per disabili in carrozzella è facilitato da un percorso segnalato e senza ostacoli. In sala sono predisposti gli spazi per 6 carrozzelle, raggiungibili tramite ascensori all’altezza della fila 28. Per ogni necessità di assistenza, rivolgersi al Personale del Teatro.

Alla sala del Piccolo Regio Puccini l’accesso è svolto tramite un ascensore per il cui utilizzo è necessario rivolgersi direttamente al Personale del Teatro. In sala sono previsti spazi per il posizionamento di 2 carrozzelle.

I percorsi esterni e interni sono indicati dalla segnaletica convenzionale. Di fronte al Teatro sono inoltre disponibili posti auto per veicoli con contrassegno.

Scopri le tariffe dedicate a disabili e accompagnatori


Pubblico in foyer

La prima volta all’opera?

Contrariamente a quanto spesso si pensa, l’opera è fatta per tutti e per tutte le età. Il pubblico è uno solo, ma arriva da ovunque, spinto dalla curiosità per un mondo dove si parla, si sogna, si ama (e si muore…) sempre cantando!

Come mi vesto?

Certo è bello sfoggiare l’abito elegante all’opera, ma l’epoca in cui il frac e l’abito lungo erano obbligatori è passata da un pezzo. Jeans, maglietta e scarpe da ginnastica sono i benvenuti, così come lo smoking e le paillettes… L’importante è essere a proprio agio con se stessi: sentitevi dunque liberi.

A che ora arrivo?

Salottino TVPuntuale, ovviamente. Le rappresentazioni cominciano esattamente all’ora indicata sul biglietto.
Vi consigliamo di arrivare mezz’ora prima dell’inizio (il Teatro apre 45 minuti prima): è il modo migliore per non arrivare stressati o accaldati, insomma non nelle condizioni ottimali per godervi lo spettacolo. Prendetevi il vostro tempo, anche perché a spettacolo iniziato potrete entrare in sala solo durante gli intervalli e, anche se nel foyer ci sono dei salottini con tv dove si può vedere lo spettacolo, sarebbe davvero un peccato non potervi assistere dal vivo!

Le opere sono sottotitolate?

Il display dei sopratitoli sulla cornice del boccascenaSì, sempre. Diversamente dal cinema, le opere vengono rappresentate (quasi) sempre in lingua originale. Quindi, se le opere in tedesco o francese vi scoraggiano o pensate che anche in italiano non si capisca proprio tutto, tranquilli: le opere hanno sempre i doppi sopratitoli (collocati sopra il boccascena), in italiano/lingua originale o in italiano/inglese (trovate l’informazione nella pagina di ogni opera). Dovrete cercare un’altra scusa che non sia la barriera della lingua per privarvi dell’opera…

Durate e intervalli

Quasi tutte le opere e i concerti prevedono almeno un intervallo: gli interpreti prendono fiato, il direttore d’orchestra asciuga il sudore… e voi potete sgranchirvi le gambe, fare due chiacchiere e magari concedervi un drink. Il numero e la durata degli intervalli (spesso ce n’è più d’uno), così come i tempi dello spettacolo, li trovate nelle pagine delle singole opere (in prossimità della prima rappresentazione vengono aggiornati con precisione).


Prolungate l’esperienza, condividete l’emozione

Due ragazze con smartphoneAll’uscita dal teatro l’emozione è ancora viva, le sensazioni intense e presenti. Condividete i vostri pensieri con il maggior numero di persone (amici, familiari). E fateci vivere le vostre impressioni sulla serata trasformandovi in critici musicali o lasciando semplicemente un commento sui nostri social network.


Come acquistare i biglietti

Pianta per la selezione dei posti attraverso la biglietteria online Vivaticket

 

VivaticketIl modo più agevole per assicurarsi i biglietti per gli spettacoli e i concerti è acquistarli on line su Vivaticket, unico rivenditore autorizzato dal Teatro Regio.

Acquista biglietti

 

La Biglietteria del Teatro è a vostra disposizione secondo gli orari pubblicati qui.


Come arrivare

In aereo

Dall’Aeroporto internazionale di Torino (TRN) potete raggiungere il centro della città:

In treno

Da entrambe le stazioni ferroviarie di Torino, Porta Susa e Porta Nuova, il Teatro è raggiungibile in taxi (10 minuti) o a piedi (circa 20 minuti).

Potete trovare il vostro treno per Torino a questi indirizzi:

In autobus

Servizio Arriva-Sadem per trasporti dalla cintura di torino.

In auto

A seconda della provenienza vi segnaliamo i percorsi principali:

  • da nord e nord-est
    Autostrada A4 Torino-Milano-Trieste oppure Autostrada A5 Torino-Aosta, in entrambi i casi uscita Corso Giulio Cesare

  • da ovest
    Autostrada del Frejus A32 Torino-Bardonecchia, uscita Corso Regina Margherita

  • da sud e sud-est
    Autostrada A6 Torino-Savona oppure Autostrada A21 Torino-Brescia, uscita Corso Unità d’Italia

I parcheggi in centro città sono a pagamento, sia su strada sia nei diversi parcheggi interrati dislocati nei pressi del Teatro:

  • Roma/San Carlo/Castello
  • Santo Stefano
  • Vittorio Veneto
  • Valdo Fusi

A Torino esiste una Zona a Traffico Limitato (ZTL) che non consente l’accesso alla zona centrale dalle ore 7.30 alle ore 10.30 dal lunedì al venerdì; alcune strade sono inoltre riservate ai mezzi pubblici dalle ore 7.00 alle ore 20.00. Se risiedete in un hotel situato all’interno della ZTL l’albergatore può procurarvi un permesso per accedere con l’auto.

Per ulteriori dettagli vedi qui

Mezzi pubblici

Le fermate più vicine al Teatro Regio sono:

  • Castello: linee 13, 15, 55, 56
  • Garibaldi: linee 4, 11, 27, 51, 57, Star2

Le fermate della Metropolitana più prossime sono in corrispondenza delle stazioni ferroviarie di:

  • Porta Nuova
  • Porta Susa (XVIII Dicembre)

Per ulteriori dettagli vedi qui

Taxi

A Torino potete chiamare un taxi ai numeri +390115737 e +390115730; in Piazza Castello ci sono peraltro due aree di stazionamento.


Il vostro soggiorno

Se state cercando dove dormire e dove mangiare i servizi turistici della Città di Torino vi possono essere d’aiuto per trovare il luogo ideale nei pressi del Teatro: