Stagione d’Oriente

Presentazione

Il Teatro Regio nell'estate del 2010 è protagonista di una importante tournée in Giappone e in Cina, dove è l’unico teatro lirico italiano invitato all’Expo Universale di Shanghai del 2010. Prende così vita uno degli avvenimenti più prestigiosi della lunga vita artistica del Teatro. Portare l’opera lirica a Tokyo e a Yokoama, è sicuramente il segno di una maturità artistica che il Regio ha raggiunto negli ultimi anni e che si è accresciuta con la presenza del Direttore musicale Gianandrea Noseda, anima impetuosa e trascinante per tutti i complessi artistici.

In Giappone mettiamo in scena al Bunka Kaikan di Tokyo – una delle sale più importanti del paese – la nostra nuova produzione di Traviata (23, 26, 29 luglio e 1 agosto). Protagonista dell’opera verdiana la star internazionale Natalie Dessay.
L’altra opera proposta sarà La bohème (25, 28 e 31 luglio), nell’allestimento firmato da Giuseppe Patroni Griffi, protagonista per l’occasione una delle voci italiane più conosciute nel mondo, Barbara Frittoli.
Il 24 luglio è inoltre in programma un grande Concerto con l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio diretti da Gianandrea Noseda, che è sul podio per tutti gli appuntamenti, così come il maestro del coro è Roberto Gabbiani.

La tournée prosegue in agosto in Cina, con un’altra Bohème (4 e 6 agosto) nell’edizione di Eugenio Guglielminetti, presentata al Grand Theatre di Shanghai. Nell’Auditorium appositamente creato per l’Expo Universale si tiene infine l’ultimo concerto (5 agosto), un Gala dedicato a Giuseppe Verdi, figura indissolubilmente legata alla cultura italiana.

Questa tournée rappresenta sicuramente una consacrazione per il Regio che vede riconosciute, anche a livello internazionale, la propria qualità, competitività e affidabilità. Un obbiettivo che è stato possibile raggiungere grazie ad un grande impegno e alla convinzione che la musica, e l’opera in particolare, siano parte imprescindibile del patrimonio culturale italiano. Il nostro dovere è rappresentarlo al meglio nel mondo.