Il Regio non si arrende

La sala del Teatro Regio

Abbiamo lavorato fino all'ultimo momento, con coraggio e passione, ed eravamo pronti a presentare la riapertura del Teatro Regio con una nuova Stagione che, per le inevitabili misure di sicurezza e prevenzione sanitaria unite alla nota situazione economica del nostro Teatro, abbiamo progettato fuori dagli schemi. 

Una Stagione capace però di emozionare e di coinvolgere lo spettatore grazie al potere confortante della musica e dell’arte, oggi più che mai necessario. Con decisione e consapevolezza, abbiamo spinto “il cuore oltre l’ostacolo” e abbiamo immaginato scenari che ci permettessero di fruire degli spazi del Teatro in maniera nuova.   

Inoltre, per garantire sicurezza per i lavoratori e le loro famiglie, per il pubblico e gli artisti, il Regio ha avviato lo screening epidemiologico SARS-CoV-2 a cadenza quindicinale per i dipendenti del Teatro e richiedendolo anche ai nostri fornitori. 

Ora, il nuovo DPCM del 24 ottobre, ci impone la chiusura fino al 24 novembre (inclusa la Biglietteria) e ne comprendiamo i motivi laddove la priorità è la salute pubblica. Ci faremo trovare pronti alla ripartenza.

Pubblicato il 26 Ottobre 2020