Archivi

Un tesoro preziosissimo, a disposizione anche per te

Sketch for the proscenium of the Teatro Regio by Giorgio Ceragioli

L’Archivio Storico del Teatro Regio custodisce, raccoglie e valorizza i beni e i documenti prodotti dal Teatro. Ti invitiamo a consultare il portale Archivi dedicato, nel quale confluiscono progressivamente sempre più informazioni e riproduzioni digitali dei materiali archiviati.

Portale Archivi

Siamo inoltre a disposizione per richieste specifiche di studiosi, ricercatori e studenti, attraverso questo specifico modulo.

Modulo richieste per ricerche d'archivio


Una porta tra passato e futuro

Cenni di storia degli archivi del Teatro Regio

Istituito nel 1973 con l’inaugurazione del Teatro Regio sul primario Fondo Guglielmo Berutto, l’Archivio Storico del Teatro Regio si propone di documentare, conservare e tramandare la gloriosa storia della musica in Piemonte e del Teatro Regio a partire dall’origine dei teatri di corte sabaudi, dalla metà del Seicento al futuro. Testimoni portanti dell’Archivio sono le tavole originali di Benedetto Alfieri per la costruzione del Teatro Regio, i bozzetti di Bernardino Galliari per il sipario, i Fondi Francesco Tamagno e altri fondi da donazioni private, oltre cinquemila libretti d’opera e di ballo dal 1700 a oggi, stampe, lettere, fotografie, dipinti, cimeli, costumi, spartiti, schede biografiche, cronologie, documenti vari per oltre trentamila voci.

L’Archivio Storico è affiancato dagli Archivi Musicale, Fotografico, Audiovideo e Scenotecnico, mentre il Foyer Archivio Storico al Piccolo Regio Puccini espone materiali dimostrativi del patrimonio documentale del Teatro Regio.

Nel corso degli anni la collezione si è arricchita con donazioni e acquisizioni: tra le più significative l'acquisto del Fondo Tamagno. L'Archivio comprende inoltre un fondo di libretti e il materiale che documenta l'attività del Teatro dal secondo dopoguerra ad oggi: programmi di sala, inviti, manifesti, locandine e altri stampati, costumi storici, bozzetti, fotografie, registrazioni audio e video.

I materiali relativi ai primi duecento anni del Regio sono invece conservati presso l'Archivio di Stato e presso l'Archivio Storico della Città: grazie al trasferimento dell'Archivio del Teatro nei locali dell'Archivio Storico a Palazzo di Città, avvenuto sul finire dell'Ottocento, scritture e libri contabili, registri di memorie e verbali di sedute della Società dei Cavalieri sono stati sottratti all'incendio che nella notte tra l'8 e il 9 febbraio 1936 distrusse il Teatro.


Informazioni

Teatro Regio - Archivio Storico
011 8815 246
E-mail