Opera e Balletto

Opera e Balletto

Foto in primo piano
Intervista esclusiva a Giuliano Montaldo

Turandot

L’antica favola cinese, metafora dell’esistenza,
nel sontuoso allestimento di Giuliano Montaldo,
con la direzione di Pinchas Steinberg

Teatro Regio, mercoledì 12 febbraio 2014 ore 20

Dopo Madama Butterfly è di scena al Teatro Regio, dal 12 al 27 febbraio, Turandot, cui faranno seguito Tosca e Gianni Schicchi. Si compone così un ideale Festival pucciniano all’interno della Stagione 2013-2014, riservando in questo modo al grande compositore gli onori già tributati a Verdi.

Il sontuoso allestimento è quello proveniente dal Teatro Carlo Felice di Genova, con la regia di Giuliano Montaldo. Il regista genovese, autore di capolavori del cinema quali Sacco e Vanzetti, L’Agnese va a morire e I demoni di San Pietroburgo, ha creato la sua Turandot con «un lavoro di squadra, come nei film». Di fatto, le imponenti scene di Luciano Ricceri, gli elaborati costumi di Elisabetta Montaldo, le luci di Andrea Anfossi e le coreografie di Giovanni di Cicco concorrono alla creazione di una regia quasi da kolossal cinematografico, per rendere pieno merito alla storia della gelida Turandot, ambientata a Pechino, al tempo delle favole.

Il maestro Pinchas Steinberg, acclamato dalla critica per la sua sensibilità e profondità interpretativa in particolare nel repertorio novecentesco, dirige l’Orchestra del Teatro Regio. Le recite del 25, 26 e 27 febbraio saranno invece dirette dal giovane Giampaolo Bisanti. Com’è noto l’opera richiede una importante presenza del coro. Istruito da Claudio Fenoglio, al Coro del Teatro Regio si unirà il Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio “G. Verdi”.

Madama Butterfly

La tragedia di Puccini nel dirompente allestimento creato da Damiano Michieletto, in diretta nei cinema

Teatro Regio, sabato 1 febbraio 2014

Il flauto magico

Il delicato equilibrio tra il bene e il male nell’opera magica di Mozart

Teatro Regio, venerdì 10 gennaio 2014 ore 20

Tournée Giappone 2013 Tokyo, 29 novembre - 8 dicembre

Il meglio della musica italiana nel mondo

Grazie agli unanimi consensi ottenuti e alla qualità delle produzioni presentate nel 2010 nel corso della nostra prima visita in Giappone, siamo stati nuovamente invitati a Tokyo per una nuova importante tournée, dove il Teatro Regio di Torino sarà ambasciatore dell’Italia e della musica. Inserita all’interno di una stagione che si distingue nettamente nel panorama italiano per impegno produttivo e qualitativo – tredici opere in programma, due balletti, uno spettacolo in prima assoluta e due Gala dedicati a Verdi e Wagner – questa tournée aggiunge un tassello importante nella lunga vita artistica del Regio.
Tosca di Puccini, Un ballo in maschera e il Requiem di Verdi e un Gala Rossini: nove appuntamenti che vedono impegnati tutti i lavoratori del Teatro Regio e i più importanti artisti del panorama lirico internazionale.
Con la direzione di Gianandrea Noseda, direttore musicale, il 29 novembre inizierà quindi a Tokyo la tournée, dove offriremo il meglio della cultura musicale italiana, orgogliosi di essere stati chiamati a rappresentarla, tanto che gli appuntamenti con l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio di Torino chiuderanno le manifestazioni di Italia in Giappone 2013.

Opera e Balletto

Le danze seducenti del Ballet de Lyon

Ballet de l’Opéra de Lyon

Limb’s Theorem – Giselle
Due grandi classici del repertorio contemporaneo interpretati dal corpo di ballo dell’Opera di Lione, per la prima volta al Teatro Regio

Teatro Regio, dal 29 novembre al 7 dicembre 2013

Gala Verdi

Il meglio dell’opera, il meglio del cibo

Teatro Regio, mercoledì 18 dicembre ore 19 e domenica 22 dicembre ore 18

Verdi, narrar cantando

In prima assoluta l’originale omaggio a Giuseppe Verdi 
di Marco Paolini e Mario Brunello

Teatro Regio, 14, 15, 16 Novembre ore 20:30

Il barbiere di Siviglia

Il sorriso di Rossini in scena al Regio di Torino

Teatro Regio, giovedì 7 novembre 2013 ore 20

Condividi contenuti