Simon Boccanegra

Teatro Regio, Mercoledì 9 Ottobre 2013 - Mercoledì 23 Ottobre 2013

Presentazione

Foto di scenaSimon Boccanegra

Simon Boccanegra venne presentato in una prima versione al Teatro La Fenice di Venezia nel 1857, andando incontro a un insuccesso. Il libretto, firmato da Francesco Maria Piave, era tratto da un dramma a fosche tinte di Antonio García Gutiérrez, autore che aveva già ispirato Il trovatore. Il lavoro non aveva immediatamente incontrato il plauso del pubblico, ma venne invece accolto con interesse dalla critica coeva, che ne individuò i meriti. Tra gli elementi di particolare novità c’era la scelta di un omogeneo colore cupo determinato dall’uso preminente di voci di basso e baritono, com’è evidente nel prologo, laddove nel coro l’elemento femminile compare in misura limitatissima. Nel 1879 Ricordi sottopose a Verdi, quando già lavorava a Otello, la possibilità di una ripresa dell’antico lavoro e questi, che da tempo voleva rielaborare quel titolo, accettò immediatamente a patto di poter rivedere la musica e il libretto. La contiguità con la nuova impresa fece sì che la revisione del testo fosse naturalmente appannaggio di Arrigo Boito, che scrisse su richiesta esplicita del musicista la scena del Gran Consiglio nel I atto, siglando uno dei capitoli di maggiore interesse del catalogo verdiano.

Dati essenziali

Compositore: Giuseppe Verdi
Librettista: Francesco Maria Piave e Arrigo Boito
Prima rappresentazione: 1857 Venezia, Teatro La Fenice

Allestimenti precedenti:

1864, 1883, 1899, 1950, 1969, 1979, 1995, 2003