Opera e Balletto

Tosca

Gianandrea Noseda dirige un cast stellare

Teatro Regio, martedì 10 gennaio 2012 ore 20

Dopo la grande prova nel Fidelio, Gianandrea Noseda torna sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio per dirigere Tosca di Giacomo Puccini, in scena da martedì 10 gennaio 2012 alle ore 20 per un totale di undici recite fino a domenica 22 gennaio.

Il maestro Noseda guiderà le compagini artistiche del Teatro anche nella trasferta parigina di questa produzione, prevista il 24 gennaio prossimo al Théâtre des Champs-Elysées, prosegue infatti la collaborazione con il prestigioso teatro dove, ogni anno, il Regio è chiamato a portare un’opera in forma di concerto.

La messa in scena del nuovo allestimento – creato in coproduzione con il Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia, l’Opéra de Monte-Carlo e la Fondazione Festival Pucciniano – che per il suo carattere ardente e al tempo stesso severo ha impressionato questa estate il pubblico del Festival del Mediterraneo di Valencia, è opera del regista monegasco Jean-Louis Grinda. A completare l’allestimento sono le scene di Isabelle Partiot-Pieri, i costumi di ispirazione neoclassica di Christian Gasc e le luci di Roberto Venturi. Per il triangolo dei personaggi principali il Regio sfodera un cast stellare con Svetla Vassileva (Tosca), Marcelo Álvarez (Cavaradossi) e Lado Ataneli (Scarpia).

Fidelio

Inizia la Stagione d’Opera
Una nuova produzione firmata da Martone e diretta da Noseda

Teatro Regio, venerdì 9 dicembre 2011 ore 20

Con la nuova produzione di Fidelio di Ludwig van Beethoven, in scena da venerdì 9 dicembre alle ore 20, inizia la Stagione d’Opera del Teatro Regio.

Dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio Gianandrea Noseda, che prosegue idealmente il viaggio nell’universo compositivo di Beethoven iniziato con il clamoroso successo delle nove Sinfonie eseguite tra settembre e ottobre.

Il nuovo allestimento è firmato dal regista Mario Martone, autore di film come Morte di un matematico napoletano, L’amore molesto e del recentissimo Noi credevamo, che debutta al Teatro Regio con Fidelio. Le scene dello spettacolo, realizzato in coproduzione con l’Opéra Royal de Wallonie di Liegi, sono di Sergio Tramonti, i costumi di Ursula Patzak e le luci di Nicolas Bovey.

Opera e Balletto

Foto di scena
La danza apre la nuova Stagione

Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo

Inaugurazione della Stagione d’Opera e di Balletto 2011-12
Il meglio della danza classica inaugura la Stagione

Teatro Regio, dal 14 ottobre al 6 novembre 2011

Il 14 ottobre la danza inaugura, per la prima volta nella storia moderna del Teatro, la Stagione del Regio. Il Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo presenta ben sei titoli della grande danza classica per un totale di 22 recite che si preannunciano da tutto esaurito.

Si inizia con un Omaggio a Fokin – dal 14 al 18 ottobre – che racchiude il meglio della produzione del coreografo russo, vale a dire Danze polovesiane dal Principe Igor di Aleksandr Borodin, Le Spectre de la rose di Carl Maria von Weber, La morte del cigno di Camille Saint-Saëns e Shéhérazade di Nikolaj Rimskij-Korsakov. Seguono due balletti creati da Marius Petipa: dal 21 al 25 ottobre La Bayadère di Ludwig Minkus, mai eseguito al Teatro Regio e, infine, il classico dei classici del balletto, Il lago dei cigni di Pëtr Il’ič Čajkovskij, in scena dal 28 ottobre al 6 novembre. Tra le star del Mariinskij presenti a Torino segnaliamo: Ekaterina Kondaurova, Ul’jana Lopatkina, Alina Somova, Viktorija Terëškina, Evgenij Ivančenko, Igor’ Kolb, Danila Korsuncev e Vladimir Škljarov. Le musiche saranno eseguite dal vivo dall’Orchestra del Teatro Regio; nelle Danze polovesiane è anche prevista la partecipazione del Coro del Regio.

Leggenda

In prima assoluta l’opera di Alessandro Solbiati con la regia di Stefano Poda

Teatro Carignano, martedì 20 settembre 2011 ore 20

Martedì 20 settembre alle ore 20 al Teatro Carignano va in scena in prima esecuzione assoluta Leggenda di Alessandro Solbiati, nuova commissione del Teatro Regio. L’opera conclude la Stagione 2010-11 del Regio ed è inserita anche nel cartellone di MITO SettembreMusica. Il nuovo allestimento (regia, scene, costumi e coreografia) è firmato da Stefano Poda, il visionario e raffinato regista del bellissimo Thaïs, realizzato per il Regio nel dicembre 2008. Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio sale Gianandrea Noseda, che ha fortemente sostenuto e seguito fino dalle prime fasi il lavoro del compositore e che nei prossimi giorni sarà anche impegnato nell’esecuzione dell’integrale delle Sinfonie di Beethoven.

Il libretto, scritto dallo stesso Solbiati, è dedicato alla memoria del maestro Roberto Bosio, il direttore dell’area artistica del Teatro Regio scomparso prematuramente nell’agosto 2009. Leggenda è ispirata al capitolo Il Grande Inquisitore de I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij, protagonisti sono: il tenore Mark Milhofer (Ivan), il soprano Alda Caiello (Alëša), il basso-baritono Urban Malmberg (Il Grande Inquisitore), il soprano Laura Catrani (Una madre), il basso Gianluca Buratto (Spirito del Non Essere) e Tomaso Santinon (Gesù Cristo).

Opera e Balletto

Medea
Medea in tv

Lucia di Lammermoor

Il capolavoro di Donizetti diretto da Campanella, per la regia di Vick

Teatro Regio, martedì 21 giugno 2011 ore 20
Trasmissione in diretta 21 giugno ore 20 su Rai-Radio3

Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti va in scena al Teatro Regio dal 21 giugno al 3 luglio nel bellissimo allestimento creato da Graham Vick. Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio il maestro Bruno Campanella, tra i massimi interpreti dell’opera preromantica italiana.

Stagione d'Opera e di Balletto 2011-2012

L'Opera, l'Amore

Dieci opere, sei titoli della grande danza classica con il Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e, prima dell’apertura della Stagione, un omaggio a Beethoven con le Nove Sinfonie dirette da Gianandrea Noseda.

Una Stagione che ruota, idealmente, intorno al tema dell’amore, non solo quello che l’opera e la danza hanno declinato per secoli dotandolo di infinite sfumature, ma anche l’amore di chi per l’opera, con passione, lavora e di chi, con passione, ne è spettatore.

Sul palcoscenico del Regio si potrà così passare dalle ammalianti atmosfere del Lago dei cigni al sensuale esotismo di Shéhérazade, dalle geometrie dell’eros nel Così fan tutte di Mozart alla tempra del legame coniugale nel Fidelio di Beethoven, dai rocamboleschi sotterfugi nel Barbiere di Siviglia rossiniano all’amore materno della Norma di Bellini e a quello paterno di Rigoletto, dalle trame ordite da Verdi nel Ballo in maschera all’amore “gaio e terribile” dei bohémien di Puccini, capace poi con Tosca e Madama Butterfly di scavare come pochi altri nelle passioni umane, per finire con le diaboliche voluttà dell’Angelo di fuoco di Prokof’ev.

Dal 28 settembre al 6 ottobre, il Direttore musicale Gianandrea Noseda sarà sul podio di Orchestra e Coro del Regio per l’esecuzione integrale, suddivisa in quattro doppi concerti, delle Sinfonie di Ludwig van Beethoven.

Opera e Balletto

Foto di scena
L’intrigo amoroso di Mozart

Opera e Balletto

Foto di scena
L’atteso ritorno di Norma
Condividi contenuti