Informazioni

Abbonamenti a posto fisso

ORDINARI

10 spettacoli (Turni A - B - C - D - F)

L’abbonamento ai Turni Ordinari (A - B - C - D - F) include tutti i 10 spettacoli della Stagione e prevede uno sconto dal 18% al 23% circa (a seconda dei turni e dei settori) rispetto al costo della somma dei singoli biglietti; inoltre, consente di assistere agli spettacoli nella privilegiata condizione del proprio posto fisso e di usufruire di una serie di benefit contenuti nel Carnet dell’abbonato.
Il Turno A è abbinato alle prime rappresentazioni, con eccezione de La bella addormentata.
Le recite dei Turni B e D sono programmate alla sera in giorni infrasettimanali; quelle dei Turni C e F la domenica (o il sabato) pomeriggio.

Rinnovi
entro venerdì 22 luglio
 on line, con bonifico bancario o in Biglietteria del Teatro Regio (la scadenza è valida anche per le richieste di variazione). Il rinnovo on line dovrà essere effettuato inserendo il codice dell’abbonamento, che verrà comunicato tramite servizio postale.

Prenotazioni
da martedì 31 maggio a venerdì 29 luglio in Biglietteria, on line su questo sito, per posta o via fax al numero 011.8815.601.

Vendita nuovi abbonamenti
da sabato 10 a venerdì 23 settembre

SPECIALI

4 spettacoli (Turni M - P - Q - R - S - Z)

L’abbonamento ai Turni Speciali (M - P - Q - R - S - Z) include diverse selezioni a 4 spettacoli della Stagione e prevede uno sconto dal 9% al 16% circa (a seconda dei turni e dei settori) rispetto al costo della somma dei singoli biglietti; inoltre, consente di assistere agli spettacoli nella privilegiata condizione del proprio posto fisso e di usufruire di una serie di benefit contenuti nel Carnet dell’abbonato.
Gli abbonamenti sono riservati, in una prima fase, ad Associazioni, Gruppi e Circoli. Esaurita la fase dei rinnovi riservata ai gruppi, gli abbonamenti saranno messi in vendita libera.

Rinnovi
e richieste di variazione per associazioni e gruppi entro venerdì 9 settembre in Biglietteria.

Vendita libera nuovi abbonamenti
da sabato 10 a venerdì 23 settembre in Biglietteria.

Non sono consentite prenotazioni.


6 MATINÉE

6 spettacoli

L’abbonamento 6 Matinée include 6 spettacoli della Stagione e prevede uno sconto dal 19% al 23% circa rispetto al costo della somma dei singoli biglietti; inoltre, consente di assistere agli spettacoli nella privilegiata condizione del proprio posto fisso e di usufruire di una serie di benefit contenuti nel Carnet dell’abbonato.
Le recite sono programmate la domenica alle ore 15.

Vendita
da sabato 10 a venerdì 23 settembre in Biglietteria

Non sono consentite prenotazioni.


ABBONAMENTO A SCELTA

4 spettacoli

Selezione personalizzata di 4 spettacoli della Stagione, con posto variabile e in date e settori prefissati. L'abbonamento prevede una serie di benefit contenuti nel Carnet dell'abbonato.

Vendita
da sabato 1 ottobre
in Biglietteria

1 titolo a scelta per ciascuno dei seguenti gruppi, su qualsiasi data a esclusione delle recite abbinate al Turno A:

Non sono consentite prenotazioni.


Richiesta di cambio data

Tutti gli abbonati possono richiedere alla Biglietteria, compatibilmente con i posti disponibili, il trasferimento del tagliando di abbonamento su una data diversa da quella del proprio turno. Questo servizio è gratuito per gli abbonati al Turno A; per gli abbonati a tutte le altre tipologie di abbonamento è richiesto il pagamento di € 5. In caso di assegnazione in un Settore che preveda un prezzo inferiore, non è previsto il rimborso della differenza, né è richiesta la differenza in caso di assegnazione in un Settore con un prezzo superiore.
I cambi possono essere richiesti non oltre la settimana che precede la data dello spettacolo e non prima del mese che precede tale data.

Norme per i pagamenti

In ottemperanza alla Legge 208/2015, il Teatro Regio non può ricevere pagamenti in contanti per importi superiori a € 2.999Nessun limite è previsto per pagamenti effettuati con assegno bancariocircolarebonifici,carte di creditodi debito e prepagate. Per pagamenti ricevuti con assegni circolari, bancari e bonifici di importo pari o superiore a € 3.600, il D.L. 78/2010 impone di richiedere i dati identificativi (o denominazione sociale) e il codice fiscale (o partita iva) alle persone fisiche (o giuridiche) che effettuano il pagamento.