Lo schiaccianoci

Teatro Regio, Venerdì 11 Dicembre 2009 - Mercoledì 23 Dicembre 2009

Presentazione

Un momento dell'atto III

Su indicazione del Consiglio dei Teatri Imperiali, Marius Petipa scrisse nel 1891 la trama di una nuova coreografia intitolata Schiaccianoci. Il soggetto si basava sulla famosissima favola dello Schiaccianoci e del Re dei Topi di Hoffmann, adattata per i bambini e trasformata in un balletto-favola. Il balletto, musicato da Pëtr Il’ič Čajkovskij, fu messo in scena nel 1892 da Lev Ivanov, secondo maestro di ballo del Teatro Mariinskij. Le versioni successive del balletto non sono mai riuscite a ricreare la poesia della partitura originale. Solo la versione di Vajnonen (1934), riprendendo le indicazioni e le tradizioni di Petipa, ottenne un grande successo grazie alla calda atmosfera, alle emozionanti scene dei bambini, alla meravigliosa danza dei fiocchi di neve e allo splendido divertissement dell’ultimo atto.

L’Accademia di Ballo Vaganova, fondata nel 1738 col nome di Scuola del Teatro Imperiale, è considerata unica al mondo per il metodo di insegnamento sviluppato da Agrippina Vaganova (1879-1951), che ha fuso tutti gli elementi del mondo della danza in un unico sistema. La Compagnia del Teatro Mariinskij, il Kirov Ballet, è quella che annovera tra le sue fila la maggior parte dei diplomati all’Accademia dalla quale, nei suoi quasi 300 anni di storia, sono usciti i più grandi coreografi e ballerini russi: Mikhail Fokine, Anna Pavlova, George Balanchine, Rudolf Nureyev, Natalia Makarova, Mikhail Baryshnikov.

Dati essenziali

Compositore: Pëtr Il’ič Čajkovskij
Coreografia: Vasilij Vajnonen
Librettista: Marius Petipa
Prima rappresentazione: 1892 San Pietroburgo, Teatro Mariinskij

Allestimenti precedenti:

1973, 1978, 1979, 1981, 1994, 2001,