Idomeneo

Teatro Regio, Venerdì 22 Gennaio 2010 - Domenica 31 Gennaio 2010

Presentazione

Matthew Polenzani (Idomeneo) e il Coro del Teatro Regio

«Ne rimasi enormemente sorpreso! Mai altra musica mi aveva fatto altrettanta impressione. È una musica magnifica! Pare quasi incredibile che in una testa così piccola possa celarsi una cosa tanto grande». Così il principe elettore Carlo Teodoro si espresse dopo aver ascoltato l’Idomeneo del venticinquenne Wolfgang Amadeus Mozart, opera che lo stesso Carlo Teodoro aveva commissionato per il Carnevale di Monaco del 1781. Il libretto venne affidato all’abate Giambattista Varesco, cappellano presso la corte di Salisburgo, che inserì il lieto fine in un soggetto che era già stato portato in scena come dramma a Parigi nel 1703 da Prosper Jolyot de Crébillon e come tragédie lyrique da André Campra nel 1712. Nel novembre 1780 Mozart lascia Salisburgo e a Monaco comincia a lavorare con l’orchestra e i cantanti; è così il padre Leopold a fare da tramite con il librettista e una quarantina di lettere tra Wolfgang e Leopold testimoniano proprio come lavorava il musicista («Ho la testa e le mani così piene del terzo atto che non mi meraviglierei se diventassi un terzo atto anch’io. Questo atto mi è costato più tormento di un’opera intera, perché è difficile trovare una scena che non sia di estremo interesse»), quali erano le sue richieste drammaturgiche («La scena tra padre e figlio nell’atto I e la prima scena dell’atto II tra Idomeneo e Arbace sono entrambe troppo lunghe. Di certo annoieranno il pubblico…»). Idomeneo debuttò al Nuovo Teatro di Corte di Monaco il 29 gennaio 1781, ad assistere alla rappresentazione c’erano anche il padre Leopold e la sorella Nannerl.

Dati essenziali

Compositore: Wolfgang Amadeus Mozart
Librettista: Giambattista Varesco
Prima rappresentazione: 1781 Monaco, Residenztheater

Allestimenti precedenti:

1986