Biancaneve

Teatro Regio, Giovedì 19 Maggio 2011 - Giovedì 26 Maggio 2011

Comunicato stampa

Il balletto romantico e contemporaneo di Angelin Preljocaj

Teatro Regio, giovedì 19 maggio ore 20

Presentato per la prima volta, con enorme successo, alla Biennale de la Danse de Lyon nel 2008 e ospitato a Parigi al Théâtre de Chaillot per ben due stagioni consecutive, arriva a Torino Biancaneve, il grande balletto romantico e contemporaneo di Angelin Preljocaj su musiche di Gustav Mahler, in scena al Teatro Regio dal 19 al 26 maggio per un totale di sette recite.

Coreografo di spicco della nouvelle danse francese, Angelin Preljocaj è da oltre vent’anni creatore originale, sensibile e dalla forte personalità. Per la scrittura coreografica sensuale ed elegante, l’originalità degli allestimenti, la profondità del pensiero, il cinquantaquattrenne coreografo franco-albanese continua a stupire il pubblico e a conquistare la critica. Per Biancaneve ha chiamato a raccolta tutti i ventisei ballerini della Compagnia, ha chiesto all’enfant terrible della moda francese Jean Paul Gaultier di vestire i suoi personaggi e all’artista, scultore e designer Thierry Leproust di creare le scene. Le musiche delle splendide dieci Sinfonie di Gustav Mahler fanno da colonna sonora al racconto, «suscitare emozioni è una faccenda delicata. Bisogna manipolare la musica di Mahler con grande precauzione, ma questo è un rischio che oggi ho voglia di correre» raccontava il coreografo ad Agnès Freschel in occasione del debutto a Lione, e l’obiettivo può dirsi pienamente centrato: il balletto estrapola una serie di frammenti musicali che contribuiscono a illustrare efficacemente i diversi personaggi. «Avevo voglia di raccontare una storia, di aprire una parentesi fiabesca e incantata. Con Biancaneve affronto un tema che tutti conoscono: ciò mi permette di concentrarmi su quello che dicono i corpi, le energie, lo spazio e su ciò che i personaggi provano, in modo da mostrare solo la trascendenza dei corpi. Argomenti meravigliosi per un coreografo». Preljocaj resta fedele alla versione della fiaba narrata dai fratelli Grimm, arricchendola con un’analisi personale dei simboli contenuti nella struttura del racconto. La matrigna diviene così il personaggio centrale, fasciata da abiti in pelle nera, maestosa, dominatrice, è lei che chiude il balletto con un assolo furioso e vince la sfida contro una tenera, verginale, evanescente Biancaneve. Tutto è perfettamente in equilibrio: passi a due amorosi e mortali, seduzione ed erotismo, romanticismo e candore.

Nei ruoli principali, si alterneranno: il 19 e 20 maggio Caroline Jaubert (Biancaneve), Julien Thibault (Il Principe), Charlotte Siepiora (La Regina); il 21 e 22 maggio Nagisa Shirai (Biancaneve), Fabrizio Clemente (Il Principe), Patrizia Telleschi (La Regina); dal 24 al 26 maggio Virginie Caussin (Biancaneve), Sergio Diaz (Il Principe), Gaëlle Chappaz (La Regina).  

Biancaneve sarà presentata al pubblico da Sergio Trombetta nell’Incontro con il Balletto che si terrà al Piccolo Regio Puccini mercoledì 11 maggio alle ore 17.30.

I biglietti per lo spettacolo si possono acquistare alla Biglietteria del Teatro Regio, piazza Castello 215 - Tel. 011.8815.241/242 - biglietteria@teatroregio.torino.it, presso Infopiemonte-Torinocultura in via Garibaldi angolo piazza Castello numero verde: 800.329329 e on line su www.vivaticket.it e www.ticket.it. Per ulteriori informazioni: tel. 011.8815.557 e www.teatroregio.torino.it.

Torino, 11 aprile 2011