Cenerentola

Teatro Regio, Sabato 4 Dicembre 2010 - Mercoledì 15 Dicembre 2010

Logo

Comunicato stampa

Cenerentola e La Belle : due balletti da favola

Teatro Regio, dal 4 al 23 dicembre 2010

Ecco dicembre ed ecco la danza al Teatro Regio, dal 4 al 23 si rinnova la tradizione che ha fatto registrare il tutto esaurito nelle passate Stagioni.

Quest’anno sono protagonisti due balletti da favola: dal 4 al 15 dicembre Cenerentola di Sergej Prokof’ev e dal 18 al 23 dicembre La Belle, dalle musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij per La bella addormentata nel bosco. I due capolavori, ispirati al genio della fiaba Charles Perrault, giungono a Torino nell’interpretazione dei Ballets de Monte-Carlo, unica occasione italiana per ammirare i ballerini della storica Compagnia che affonda le sue radici nel primo ’900, quando Sergej Djagilev fece di Montecarlo la propria residenza, trasformando i suoi Ballets Russes in compagnia stabile e realizzando il sogno di riunire i migliori ballerini di Mosca e di San Pietroburgo. Il cammino della Compagnia è stato lungo, è passato attraverso le due Guerre Mondiali, la chiusura dopo la morte del suo geniale fondatore, cambiamenti di direzione e sospensioni delle attività. Les Ballets de Monte-Carlo sono rinati nel 1985 grazie all’intervento di S.A.R. la Principessa di Hannover la quale, con una passione che ha tradizioni profonde nella famiglia regnante monegasca, è riuscita a riportarne in auge anche la vocazione internazionale. Dal 1993 ne è coreografo-direttore Jean-Christophe Maillot, che rappresenta una vera e propria svolta per la Compagnia. Negli anni ha saputo costruire un repertorio originale intorno alle proprie creazioni, mescolando i grandi maestri americani Lucinda Childs, Karole Armitage, William Forsythe ai coreografi europei come Jacopo Godani, Nacho Duato e Sidi Larbi Cherkaoui.

«Cenerentola non è solamente un personaggio delle favole – diceva Prokof’ev – ma anche un essere vivente, che vibra, vive e il cui destino ci commuove»; questa visione essenzialmente umana è il nucleo intorno al quale Maillot ha creato nel 1999 la sua originale coreografia. La danza è gioiosa, vivace, poetica e ci presenta una Cenerentola totalmente nuova, molto contemporanea: la scarpetta scompare, al suo posto il Principe va alla ricerca di una fanciulla dal piede puro – che a ben guardare è anche il punto di forza del danzatore, dal quale trae forza, equilibrio ed elevazione. La fanciulla, guidata dal ricordo della madre, traccia la propria strada alla ricerca della sua identità e dell’amore. La scenografia è firmata da Ernest Pignon-Ernest, i costumi sono di Jérôme Kaplan e le luci di Dominique Drillot.

Un percorso di crescita e di iniziazione è anche quello di Aurora, la protagonista de La Belle, creata da Maillot nel 2001, premio Nijinskij come migliore produzione coreografica dell’anno e premio Danza & Danza come migliore spettacolo 2002 conferito dalla critica italiana. Una Bella addormentata molto diversa dall’edizione del debutto a San Pietroburgo nel 1890, ma che riporta in primo piano il carattere potentemente carnale e psicologico della fiaba di Perrault. Sia Aurora sia il Principe temono il passaggio alla vita adulta, lei splendida e adorata figlia iperprotetta dai genitori adottivi, lui solitario, sognatore e triste per colpa di una madre dominante e maligna; la Fata Buona (il Principio Femminile) crea l’incontro che li salva e libera dalla paura di diventare adulti. La scenografia è firmata da Ernest Pignon-Ernest, i costumi sono di Philippe Guillotel e le luci di Dominique Drillot.

Gli spettacoli sono realizzati grazie al sostegno di ERSEL, Socio Fondatore della Fondazione Teatro Regio.

Cenerentola e La Belle saranno presentate al pubblico da Elisa Guzzo Vaccarino nell’Incontro con il Balletto che si terrà al Piccolo Regio Puccini mercoledì 1 dicembre alle ore 17.30.

I biglietti si possono acquistare alla Biglietteria del Teatro Regio, piazza Castello 215 - Tel. 011.8815.241/242 - biglietteria@teatroregio.torino.it, presso Infopiemonte-Torinocultura in via Garibaldi angolo piazza Castello (da lunedì a domenica: ore 10-18) numero verde: 800.329329 e on line su www.vivaticket.it e www.ticket.it.
Per ulteriori informazioni: tel. 011.8815.557 e www.teatroregio.torino.it.

Torino, 24 novembre 2010

UFFICIO STAMPA:
Teatro Regio, Direzione Comunicazione e Pubbliche Relazioni
Paola Giunti (Direttore), Sara Zago (Relazioni con la Stampa)
Telefono: +39 011 8815233 – 8815239
E-mail:ufficiostampa@teatroregio.torino.itgiunti@teatroregio.torino.itzago@teatroregio.torino.it
piazza Castello 215 – 10124 Torino (Italia)