I Concerti

Fabio Luisi dirige l'Orchestra del Teatro Regio

In programma: un omaggio a Casella, Bruckner e una prima italiana di Luca Lombardi

Teatro Regio, sabato 23 aprile 2016 ore 20.30

Sabato 23 aprile alle ore 20.30, Fabio Luisi, Direttore Principale del Metropolitan Opera di New York, torna sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio, affiancato dal flautista Andrea Manco, per dirigere un concerto con pagine di Alfredo Casella, Anton Bruckner e Luca Lombardi.

Karl-Heinz Steffens dirige l'Orchestra del Teatro Regio

Karl-Heinz Steffens sul podio dell’Orchestra del Regio
Un concerto dedicato a Richard Wagner e un omaggio al compositore Hans Werner Henze

Teatro Regio, mercoledì 30 marzo 2016 ore 20.30

Gala Verdi-Wagner

Gala Verdi-Wagner
Roberto Abbado dirige l’Orchestra e il Coro del Regio

Teatro Regio, sabato 13 febbraio 2016 ore 20.30

Jan Latham-Koenig dirige Orchestra e Coro del Regio

Il concerto per violoncello di Dvořák interpretato da Mario Brunello
e una rarità: la Messa glagolitica di Janáček.
Sul podio dell’Orchestra e Coro del Teatro Regio, Jan Latham-Koenig

Teatro Regio, venerdì 22 gennaio 2016 ore 20.30

Un concerto dedicato ai due più grandi compositori della scuola nazionale ceca, Antonín Dvořák, e Leoš Janáček, interpretati da artisti di rilievo internazionale: il violoncellista Mario Brunello e il direttore Jan Latham-Koenig sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio. Di Dvořák viene eseguito il celebre Concerto per violoncello e orchestra in si minore op. 104, solista Mario Brunello; di Janáček la monumentale Messa glagolitica, di rara esecuzione, che vanta come solisti Adriana Kohutková, soprano; Eliška Weissová, mezzosoprano; Aleksei Tatarintsev, tenore e Vitaly Efanov, basso, cantanti specializzati nella ricca e complessa produzione di Janáček. Latham-Koenig, direttore inglese di fama internazionale con una solida carriera che lo ha portato a dirigere nei principali teatri e sale da concerto del mondo, dirige l’Orchestra e il Coro del Regio, quest’ultimo istruito da Claudio Fenoglio. La Messa glagolitica si inserisce all’interno del Progetto Janáček che, nell’ottica di una programmazione artistica organica, vede, parallelamente, l’esecuzione di un suo altro capolavoro: La piccola volpe astuta, in scena dal Regio dal 19 al 26 gennaio con la regia di Robert Carsen.

Manacorda dirige La Creazione di Haydn

Antonello Manacorda debutta sul podio dell’Orchestra e Coro del Regio con la pagina più matura del Classicismo viennese: La Creazione di Joseph Haydn

Teatro Regio, mercoledì 25 novembre 2015 ore 20.30

Antonello Manacorda, affermato violinista, tra i fondatori della Mahler Chamber Orchestra al fianco di Claudio Abbado e, oggi, Direttore principale della Kammerakademie di Potsdam e della Het Gelders Orkest, dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio nel capolavoro di Haydn: La Creazione, oratorio in tre parti per soli, coro e orchestra. L’imponente partitura richiede tre voci soliste: per l’occasione saliranno sul palco del Regio Robin Johannsen, soprano, Juan Francisco Gatell, tenore e Stephan Loges, basso. Johannsen, giovane soprano molto apprezzata nel repertorio barocco, richiesta da importanti direttori quali Andrea Marcon, René Jacobs, Alessandro De Marchi, interpreta l’arcangelo Gabriele ed Eva; Gatell, tenore argentino lodato dalla critica per il suo timbro chiaro e luminoso, il suo stile elegante e la sua recitazione intensa, interpreta l’angelo Uriel; Loges, basso, già vincitore del prestigioso concorso Wigmore Hall International Song Competition e fine interprete del repertorio barocco e classico che ha approfondito con direttori del calibro di Sir John Eliot Gardiner, Paul McCreesh, Trevor Pinnock, dà voce ai personaggi dell’arcangelo Raffaele e Adamo. Il Coro del Regio, protagonista di numerosi e monumentali passi dell’oratorio, è magistralmente istruito da Claudio Fenoglio

Gianandrea Noseda inaugura la Stagione de I Concerti con Mahler

L’Orchestra e il Coro del Regio impegnati nell’immensa Sinfonia n. 2

Teatro Regio, sabato 24 ottobre 2015 ore 20.30

Gianandrea Noseda, sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio, quest’ultimo magistralmente istruito da Claudio Fenoglio, inaugura la Stagione de I Concerti, sabato 24 ottobre, alle ore 20.30, con la monumentale Sinfonia n. 2Resurrezione” di Gustav Mahler. Il concerto rientra all’interno del Progetto Mahler, che prevede ogni anno l’esecuzione di una sinfonia del grande compositore boemo. La Seconda, capolavoro del repertorio tardo romantico, fu composta durante un esteso lasso di tempo, dal 1888 al 1894, è divisa in cinque movimenti e richiede, oltre ad un organico orchestrale di grande portata, un soprano e un mezzosoprano. In questa esecuzione si potranno apprezzare, rispettivamente, le voci di Regula Mühlemann e di Anna Maria Chiuri, solisti dalla riconosciuta carriera internazionale.
La Sinfonia n. 2 si snoda in un susseguirsi di forti emozioni che, da un cupo e tragico movimento iniziale, si conclude in un finale glorioso con l’intonazione dell’inno “Die Auferstehung” (La Resurrezione). Eseguita per la prima volta nel 1895, l’anno della prima proiezione cinematografica dei fratelli Lumière e della prima trasmissione radio per opera di Guglielmo Marconi, la Sinfonia n. 2 è, di fatto, la prima partitura di una nuova epoca della storia della musica.

I Concerti

I Concerti, da Bach alla musica contemporanea

Gianandrea Noseda inaugura la Stagione de I Concerti con Mahler

L’Orchestra e il Coro del Regio impegnati nell’immensa Sinfonia n. 2

Teatro Regio, sabato 24 ottobre 2015 ore 20.30

Gianandrea Noseda, sul podio dell’Orchestra e del Coro del Teatro Regio, quest’ultimo magistralmente istruito da Claudio Fenoglio, inaugura la Stagione de I Concerti, il 24 ottobre, alle ore 20.30, con la monumentale Sinfonia n. 2Resurrezione” di Gustav Mahler. Il concerto rientra all’interno del “Progetto Mahler”, che prevede ogni anno l’esecuzione di una sinfonia del grande compositore boemo.

La Seconda, capolavoro del repertorio tardo romantico composta durante un esteso lasso di tempo, dal 1888 al 1894, è divisa in cinque movimenti e richiede, oltre ad un organico orchestrale di grande portata, un soprano e un mezzosoprano. In questa esecuzione si potranno apprezzare, rispettivamente, le voci di Regula Mühlemann e di Anna Maria Chiuri, solisti dalla riconosciuta carriera internazionale.

La Sinfonia n. 2 si snoda in un susseguirsi di forti emozioni che, da un cupo e tragico movimento iniziale, si concluderà in un finale glorioso con l’intonazione dell’inno “Die Auferstehung” (La Resurrezione). Eseguita per la prima volta nel 1895, l’anno della prima proiezione cinematografica dei Fratelli Lumière e della prima trasmissione radio per opera di Guglielmo Marconi, la Sinfonia n. 2 è, di fatto, la prima partitura di una nuova epoca della storia della musica.

I Concerti

Immagine per la Stagione dei Concerti
Scoprite i Concerti 2015-2016

I Concerti - Stagione 2015-2016

I Concerti 2015-2016 del Teatro Regio
Grandi interpreti per una stagione concertistica di respiro internazionale.
La storia della musica dal Barocco al Contemporaneo

Teatro Regio, 24 ottobre 2015 – 16 maggio 2016

Condividi contenuti