Opera e Balletto

Opera e Balletto

Foto
Un invito all’opera barocca

Ballet Nacional de Cuba

Giselle e Don Chisciotte
La Compagnia della “divina” Alonso porta in scena i due must della danza classica

Teatro Regio, 10 - 21 dicembre 2014

Nel mese di dicembre il Teatro Regio ospita la Danza al massimo livello mondiale: il Ballet Nacional de Cubaper la prima volta al Regio – presenta Giselle su musica di Adolphe Adam dal 10 al 14 dicembre e Don Chisciotte su musica di Ludwig Minkus dal 17 al 21 dicembre.

Le coreografie sono firmate da Alicia Alonso.

Diversamente da quanto precedentemente comunicato, la prima rappresentazione di Giselle, abbinata al Turno A, avrà luogo mercoledì 10 dicembre alle ore 20 anziché giovedì 11 dicembre.

Tre dei mille motivi per i quali non si può mancare l’appuntamento? Eccoli: Alicia Alonso, Primera Bailarina Absoluta e diva mondiale della danza; la sua Compagnia, che è un mix perfetto di tecnica e virtuosismo rigorosi uniti a gioia pura e sensualità caraibiche; i due titoli in scena: Giselle il capolavoro del balletto romantico e Don Chisciotte un classico nel quale si sono misurati i più grandi ballerini di tutti i tempi.

Giulio Cesare di Händel per la prima volta a Torino

Un affascinante allestimento di Laurent Pelly ambientato nel Museo Egizio
Dirige Alessandro De Marchi

Teatro Regio, giovedì 20 novembre 2014, ore 20

Giovedì 20 novembre, dopo la produzione inaugurale di Otello, e nel segno di una Stagione libera da “confini”, il Regio presenta il secondo titolo: Giulio Cesare di Georg Friedrich Händel. L’allestimento è quello firmato nel 2011 per l’Opéra National de Paris da Laurent Pelly – già autore della nostra pluripremiata Traviata – che ambienta la vicenda storica in un museo egizio; allestimento quindi perfetto per una città come Torino. L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio saranno diretti da Alessandro De Marchi, uno dei più riconosciuti interpreti italiani del repertorio barocco.

Costumi e regia sono di Laurent Pelly, per l'occasione Laurie Feldman cura la ripresa della regia mentre assistente ai costumi è Victoria James, le scene sono di Chantal Thomas e le luci di Joël Adam. L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio – istruito da Claudio Fenoglio – sono diretti da Alessandro De Marchi.

Messa da Requiem - variazioni cast

STAGIONE D’OPERA 2014-2015

Variazione cast Messa da Requiem di Giuseppe Verdi

Teatro Regio, martedì 30 settembre 2014 ore 20

Jorge de León, a causa di un’indisposizione, ha dovuto lasciare la produzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, lo sostituirà il tenore Gregory Kunde, già impegnato, come protagonista, nella produzione inaugurale di Otello, di cui si stanno svolgendo in questi giorni le prove. Kunde – esperto tenore rossiniano – proprio al Teatro Regio iniziò quell’esplorazione del repertorio verdiano, con I Vespri siciliani e Un ballo in maschera, che lo ha portato a essere riconosciuto come uno dei migliori tenori verdiani al mondo.

Hui He, invece, sarà sostituita da Erika Grimaldi, giovane soprano dalle spiccate doti liriche, dal timbro morbido e dalla delicata presenza scenica, che al Regio ha preso parte a numerose produzioni tra le quali ricordiamo: La bohème, Don Carlo, Simon Boccanegra, Turandot e Guglielmo Tell. Grimaldi, già protagonista al Théâtre des Champs-Elysées dello Stabat Mater di Rossini, è attualmente impegnata nelle prove dell’Otello di Verdi, dove interpreterà Desdemona. Otello inaugurerà il 14 ottobre la Stagione d’Opera 2014-2015 del Teatro Regio.

Inaugurazione della Stagione d’Opera 2014-2015: Otello

Inaugurazione della Stagione d’Opera 2014-2015
Gianandrea Noseda inaugura la Stagione con l’Otello di Verdi
Walter Sutcliffe, per la prima volta in Italia, firma il nuovo allestimento

Teatro Regio, martedì 14 ottobre 2014, ore 20

Apertura della Stagione 2014-2015 con la Messa da Requiem di Verdi

Apertura della Stagione 2014-2015
Messa da Requiem
In attesa dell’inaugurazione con l’Otello, il Regio apre la nuova Stagione con il Requiem di Verdi diretto da Gianandrea Noseda

Teatro Regio, martedì 30 settembre 2014, ore 20

Martedì 30 settembre alle ore 20, il Regio apre la Stagione 2014-2015 con la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi. Questo immenso capolavoro sinfonico-corale è diventato nel corso degli anni l’emblema dell’eccellenza del Regio. Con la direzione di Gianandrea Noseda, il Requiem è stato eseguito, sempre con unanime successo di pubblico e critica, in tutto il mondo: da Vienna a Tokyo, da Dresda a San Pietroburgo.

Opera e Balletto

colomba stilizzata per la stagione 2014-2015
Dal 27/9 i biglietti da Otello a Suor Angelica

La vedova allegra

La spumeggiante musica di Lehár con il fastoso allestimento di Hugo de Ana chiude la Stagione del Regio

Teatro Regio, venerdì 27 giugno 2014 ore 20

La Stagione 2013-2014 del Teatro Regio si chiude con la spensieratezza della Belle Époque viennese: dal 27 giugno al 6 luglio andrà in scena La vedova allegra (Die lustige Witwe) di Franz Lehár, una delle operette più popolari e longeve, per l’occasione in italiano con la traduzione ritmica di Ferdinando Fontana. Condurrà l’Orchestra e il Coro del Teatro il maestro austriaco Christoph Campestrini, che torna sul podio del Regio dopo aver diretto l’indimenticabile concerto del 270° anniversario della fondazione del Teatro nel 2010. Il Coro sarà istruito dal maestro Claudio Fenoglio.

The Rake's Progress

Il capolavoro di Stravinskij nella brillante lettura di Gianandrea Noseda e con la sorprendente regia di David McVicar

Teatro Regio, martedì 10 giugno 2014 ore 20

Stagione 2014-2015

Teatro Regio: L’OPERA LIBERA

Diciassette titoli, tredici opere, sette nuovi allestimenti, la grande danza con il Ballet Nacional de Cuba e un Gala con Roberto Bolle e le più grandi étoile della danza internazionale. Una Stagione così intensa non si era mai vista, considerando anche il ciclo dedicato alle sinfonie e ai concerti di Brahms a ottobre e le tournée che ci vedranno protagonisti, prima dell’Inaugurazione, a San Pietroburgo, Stresa, Edimburgo e, a dicembre, in Nord America.
Nella Stagione 2014-2015 il repertorio sarà ulteriormente ampliato, presentando opere che coprono un ampio panorama dell’Europa musicale tra Settecento e Novecento: da Händel a Granados, passando per Mozart, Gounod e Humperdinck. Punto fermo rimarrà il repertorio italiano, con i capolavori di Verdi, Bellini, Rossini e Puccini che continueranno a formare il saldo repertorio del Teatro e, nell’ottica di una continua rigenerazione del nostro patrimonio scenografico, saranno loro dedicati quattro nuovi allestimenti.
Un lavoro monumentale per l’apertura della Stagione: la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi (30 settembre - 5 ottobre) con l’Orchestra e il Coro del Regio diretti dal Direttore musicale, Gianandrea Noseda. Una partitura che abbiamo presentato con unanimi consensi in tutto il mondo e che anche il nostro pubblico potrà quindi finalmente applaudire. I solisti saranno quattro fuoriclasse: Hui He, Daniela Barcellona, Jorge de León e Michele Pertusi. Il Coro, vero protagonista del capolavoro sacro verdiano, sarà istruito dal maestro Claudio Fenoglio.

Condividi contenuti