Altre attività

Mostre, occasioni speciali, e altre attività straordinarie del Teatro Regio

Altre attività

Il Trio Standard, composto da Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack De Johnette
Il trio di Keith Jarrett in concerto

Torinodanza Festival d’Autunno

6 Settembre – 8 Novembre 2008

Alain Platel e Les Ballets C. de la B., Emio Greco, Sidi Larbi Cherkaoui, Israel Galván. Sono questi alcuni dei prestigiosi nomi con cui dal prossimo 6 settembre riparte Torinodanza, un progetto della Città di Torino realizzato dal Teatro Regio con il sostegno della Compagnia di San Paolo e della Regione Piemonte.

Torinodanza Festival d’Autunno. Così s’intitola questa nuova edizione del progetto firmato da Gigi Cristoforetti. Negli ultimi quattro anni Torinodanza ha programmato oltre 100 spettacoli in 14 sale proponendo stili e tendenze assai diverse tra loro. Quest’anno il modello cresce con un duplice obiettivo: continuare ad approfondire specifici ambiti della danza contemporanea e sviluppare progetti pluriennali condivisi con le grandi istituzioni europee. Ecco dunque il nuovo Torinodanza Festival d’Autunno: otto spettacoli, di cui ben sei in prima italiana, articolati tra settembre – all’interno del cartellone di MITO Settembre Musica – e novembre, mese dell’arte contemporanea. Più godibile e ritmato di un festival serrato, ma non disperso, o difficilmente leggibile, come può esserlo una stagione.

Gli Archi del Teatro Regio suonano a Kabul

Intercontinental Hotel – Kabul, 27 gennaio 2008

Il quartetto del Teatro Regio formato da Sergej Galaktionov, Marco Polidori, Rita Bracci e Giulio Arpinati è stato invitato a suonare a Kabul domenica 27 gennaio prossimo in occasione della Prima Conferenza della società civile afgana All Human Rights for All, incontro tra Organizzazioni Non Governative a livello mondiale. La First Afghan Civil Society National Peace Conference si terrà a Kabul dal 26 al 28 gennaio presso l’Intercontinental Hotel della capitale afgana.

La ONG italiana Peace Waves, ha lanciato per prima l’idea di questa Conferenza. Da anni Peace Waves è attiva in Afghanistan con numerosi progetti, tra i quali è d’obbligo citare Afghanistan back to the music promosso nel 2001 in collaborazione con ANCB (Afghan Ngo’s Coordination Bureau) che comprende più di 380 organizzazioni non governative afgane. Il progetto ha l’obiettivo di giungere col tempo all’inserimento della musica nei curricula scolastici regolari e di utilizzare questa disciplina come strumento di integrazione delle donne, a oggi ancora fortemente discriminate all’interno della società civile. Il progetto ha già portato risultati concreti: nel 2005 è stata inaugurata a Kabul la Victoria School, prima scuola di musica con autorizzazione governativa alla quale sono ammesse anche le donne, che entrano altresì a far parte del corpo docente.

Il Coro del Teatro Regio vola a Colonia

Messa da Requiem di Verdi

diretta da Semyon Bychkov
con Violeta Urmana, Olga Borodina, Ramón Vargas e Ferruccio Furlanetto

Colonia, Kölner Philarmonie, 9 e 10 Novembre 2007

Concerto benefico per il Cottolengo

Teatro Regio, Venerdì 19 Ottobre ore 20.30

Il Teatro Regio è lieto di ospitare Venerdì 19 Ottobre alle ore 20.30 il Concerto Benefico in occasione del 175° anniversario della presenza della Piccola Casa della Divina Provvidenza in via Cottolengo.

In una gara di solidarietà hanno deciso di partecipare all’appuntamento alcuni dei grandi artisti protagonisti in questi giorni del successo del Falstaff come Gianandrea Noseda alla guida dell’Orchestra del Teatro Regio, Barbara Frittoli, Francesco Meli, Natale De Carolis e Alessandra Marianelli.

In programma alcune delle più celebri ouverture e arie d’opera come “Una furtiva lacrima” da L’Elisir d’amore interpretata dal tenore Francesco Meli - che molti ricorderanno proprio nella parte di Nemorino nella produzione presentata a maggio al Regio - e “Chiedi all’aura lusinghiera” sempre dall’Elisir cantata insieme al soprano Alessandra Marianelli, o “Ritorna vincitor” dall’Aida nella sublime interpretazione del soprano Barbara Frittoli o la celeberrima “Madamina il catalogo è questo” dal Don Giovanni interpretata da Natale De Carolis o ancora l’Ouverture de Il barbiere di Siviglia nella lettura di Gianandrea Noseda.

Condividi contenuti