Altre attività

Mostre, occasioni speciali, e altre attività straordinarie del Teatro Regio

Al Piccolo Regio la Festa dell’Unione Europea 2011

Piccolo Regio, lunedì 9 maggio 2011 ore 20.30

Il 9 maggio 1950 lo statista francese Robert Schuman presentò la proposta di creare un’Europa organizzata, indispensabile per mantenere relazioni di pace. Questa proposta, conosciuta con “Dichiarazione di Schuman”, è considerata l’inizio della creazione di ciò che è ora l’Unione Europea. Il 9 maggio è diventato un simbolo dell’Europa che, tramite la sua bandiera, l’inno, il motto e la moneta unica, identifica l’entità politica dell’Unione Europea. Lo Europe Day, il 9 maggio, è un’occasione per organizzare attività e festeggiamenti che avvicinano l’Europa ai suoi cittadini e le popolazioni europee tra loro.
In occasione della Festa dell’Unione Europea 2011, al Piccolo Regio si terrà un concerto straordinario organizzato da Teatro Regio e da ETF (European Training Foundation), in collaborazione con Consulta Regionale Europea.
Sul palcoscenico del Piccolo Regio ci sarà il gruppo di artisti del Teatro Regio Italian Opera Highlights composto dal maestro Giulio Laguzzi (pianoforte) e da Stefano Vagnarelli (violino) e Relja Lukic (violoncello), entrambi prime parti dell’Orchestra del Regio. Il gruppo eseguirà alcuni celeberrimi brani tratti da: Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, La bohème e Madama Butterfly di Giacomo Puccini e La traviata di Giuseppe Verdi.  

Il Teatro Regio per le Giornate Europee dell’Opera

Teatro Regio, sabato 7 maggio 2011

Il 7 e l’8 maggio 2011 più di cento Teatri d’Opera in ventiquattro Paesi Europei celebrano la quinta edizione delle Giornate Europee dell’Opera con un fine settimana di manifestazioni gratuite aperte a tutti: workshop, prove aperte, visite guidate, concerti all’aperto, incontri con gli artisti.
Ogni anno, le attività del fine settimana dell’opera sono legate a un tema specifico; l’edizione di quest’anno è dedicata ai bambini e ai giovani, con l’obiettivo di sensibilizzarli alla cultura musicale operistica. Ma, più in generale, le Giornate Europee dell’Opera 2011 sono un invito anche per tutti coloro i quali non hanno mai ascoltato un’opera e, allo stesso tempo, per tutti gli amanti della lirica.
Anche quest’anno, il Teatro Regio aderisce a questa importante iniziativa aprendo le sue porte gratuitamente e invitando tutti a conoscere più da vicino come si lavora in un grande teatro d’opera. Sabato 7 maggio saranno, dunque, gratuite le visite guidate attraverso gli itinerari segreti e curiosi del Teatro: un’intrigante occasione per chi desidera scoprire gli ambienti del teatro -  alcuni misteriosi altri ipertecnologici - che, solitamente, sono inaccessibili al pubblico. Così la sala del lirico, la sartoria, la sala ballo, il sottopalco, le sale prova, il dedalo di corridoi interni e soprattutto il palcoscenico, dove non è raro assistere a una prova di scena o musicale del prossimo spettacolo, diventano le tappe di un sorprendente percorso dietro le quinte. Visite al mattino: ore 10, ore 11 e ore 12; al pomeriggio: ore 14, ore 15 e ore 16.

Altre attività

5 per mille
Il più amato dagli italiani

Premiata la tournée giapponese del Teatro Regio

La tournée giapponese 2010 del Teatro Regio si è aggiudicata il prestigioso Concert Performance Prize, in occasione della 23ª edizione del Music Pen Club Prize. Un importante riconoscimento per La traviata del Teatro Regio e per i suoi protagonisti: il maestro Gianandrea Noseda, l’Orchestra e il Coro del Regio e Natalie Dessay, splendida interprete di Violetta.
Altri importanti riconoscimenti arrivano dai due più autorevoli quotidiani giapponesi: La traviata è stata infatti premiata, come «una delle tre migliori esecuzioni musicali tra tutte quelle ascoltate nel 2010 in Giappone» per The Asahi Simbun, e come «una delle tre migliori produzioni d’opera in Giappone nel 2010» scelte dal critico Okada Minoru del The Nikkei.
Ongaku No Tomo
, una delle più prestigiose riviste musicali giapponesi, ha raccolto i giudizi assegnati da 35 critici musicali agli appuntamenti concertistici (sinfonici e cameristici) del 2010. La traviata del Regio si è classificata al primo posto tra le produzioni liriche e quarta in assoluto tra i complessi stranieri che si sono esibiti in Giappone. Condividono con il Teatro Regio questa classifica: Concentus Musicus Wien diretta da Harnoncourt, The Philharmonia Orchestra diretta da Esa Pekka Salonen e The Cleveland Orchestra diretta da Welser-Möst. Seguono, tra gli altri, Wiener Philharmoniker diretta da Prêtre, Royal Opera-Covent Garden diretti da Pappano (Manon) e il Quartetto Hegene Martha Argerich. 

Torino, 29 marzo 2011

Altre attività

Foto del Teatro Regio
Teatro aperto per gioia

Regio aperto per gioia

Venerdì 25 marzo

Ore 14 - ore 17.30: visite guidate e concerti dei Gruppi da Camera del Regio
Ore 20: proiezione de I Vespri siciliani in Piazzetta Mollino

INGRESSO GRATUITO

Non più una manifestazione di protesta contro i Tagli ai finanziamenti pubblici, ma un momento di gioia per il ripristino dei fondi dello Stato che i lavoratori del Regio vogliono condividere con il pubblico che tanto ha sostenuto il Teatro in quello che è stato uno dei momenti più difficili della sua lunga vita.

A partire dal pomeriggio il Teatro sarà aperto a tutti dalle ore 14 alle ore 17.30 per le visite guidate gratuite e sarà inoltre possibile assistere a brevi concerti dei Gruppi da Camera del Regio. La sera, alle ore 20, si potrà rivivere l’emozione della recita per i 150 anni dell’Unità d’Italia, andata in scena il 18 Marzo alla presenza del Presidente della Repubblica, grazie alla proiezione su grande schermo in piazzetta Mollino de I Vespri Siciliani diretti dal maestro Gianandrea Noseda e firmati da Davide Livermore.

L’opera ha una durata di quattro ore e nell’intervallo sarà proiettato un breve documentario realizzato da Ariella Beddini nel backstage dei Vespri siciliani.

La proiezione è gratuita e non sarà allestita una platea apposita; chi lo desidera, può portare con sé una sedia pieghevole!

Per informazioni tel. 011.8815.557 e www.teatroregio.torino.it

Torino, 24 marzo 2011

Altre attività

Andrea Beltratti, Walter Vergnano e Angelo Benessia
Conferenza stampa dei Vespri siciliani

Altre attività

Incontro con i protagonisti dei Vespri siciliani

Altre attività

Foto esterna del Teatro
Il presepe di Luzzati al Regio

Il presepe di Luzzati al Teatro Regio

Il Presepe di Emanuele Luzzati, dopo essere stato allestito, lo scorso anno, a Roma ritorna, dal 4 dicembre, a Torino, in piazza Castello.

Il Teatro Regio, nello spirito di collaborazione con la Città, ospiterà per la prima volta le sagome dipinte su legno, negli spazi - interni ed esterni - dell’ente lirico.

Su idea del direttore degli allestimenti scenici, Saverio Santoliquido, lo storico edificio quest’anno verrà quindi trasformato in un grande calendario dell’Avvento.

La Sacra Famiglia, collocata sopra gli ingressi principali del teatro, sarà visibile dalle vetrate. Alcune delle figure, i santi della tradizione natalizia mescolati ai personaggi delle fiabe, potranno essere ammirate nell’Atrio Tamagno e sotto i portici di Piazza Castello.

Gli angeli e altri personaggi avranno, invece, per questa edizione una sistemazione speciale: non potendo posizionarli all’interno della struttura ellittica che da sempre ha accolto il grande gruppo, si è pensato di collocarli sui balconi della facciata juvarriana, rendendo così vivo l’intero edificio.

Una scenografia originale che reinterpreta, in chiave nuova, il progetto di Luzzati - ideato nel 1997 per la Città – e regala da sempre gioia a grandi e piccini.

Condividi contenuti