Pinocchio

Teatro Regio, Giovedì 21 Marzo 2019 - Sabato 23 Marzo 2019

Argomento

Atto I

Nel Prologo, dietro un telo, si vede l’ombra di Geppetto che, da un pezzo di legno, costruisce un burattino. La Fata racconta che questa è la storia di un burattino che è “un dono d’amore”; appaiono tutti i personaggi che parteciperanno alla vicenda e ognuno sintetizza il proprio ruolo, dal Grillo Parlante al Gatto e la Volpe, a Lucignolo. Geppetto è felice perché ora è padre, ma Pinocchio comincia a fare i capricci, vuole muoversi, vuole mangiare, ma non il pezzo di pane e le croste di grana che gli offre Geppetto: vuole il brasato e anche il crème caramel. Il Grillo e Geppetto vogliono che vada a scuola; Geppetto ha impegnato persino il suo cappotto per comprargli i libri di scuola, mentre Pinocchio ha subito venduto il suo libro per comprare i biglietti per il teatro dei burattini e, stufo dei rimproveri del Grillo Parlante, che è la sua coscienza, lo colpisce con un colpo secco. Al Teatro dei burattini, Mangiafuoco è stufo di ripetere sempre le stesse cose, le stesse scene e anche i suoi burattini si annoiano. Pinocchio entra e vuole salvare Arlecchino dalla collera di Mangiafuoco, ma due Gendarmi cercano di arrestarlo. Lo scaltro Pinocchio convince Mangiafuoco che si potrebbero inventare nuove storie, ad esempio la sua, e così ottiene cinque soldi per creare un nuovo repertorio per il teatro dei burattini. Felice per il guadagno, Pinocchio pensa così di poter aiutare Geppetto, ma all’Osteria del Gambero Rosso il Gatto e la Volpe lo fanno ubriacare, così si addormenta e i due furfanti gli rubano le monete. Al risveglio, non può pagare il conto e l’Oste vuole farlo arrestare. Pinocchio allora fugge grazie a un piccione che lo porta in volo e lo lascia davanti alla casa della Fata Turchina: Pinocchio bussa, ma la Lumaca è lentissima a raggiungere la porta.

Atto II

La Lumaca dopo tre settimane apre la porta a Pinocchio, e adesso il piccolo malato viene curato dalla Fata e dai medici; ma egli fa finta di prendere le medicine e il naso gli cresce. Soltanto davanti ai quattro Conigli che portano la sua bara si spaventa, e beve la medicina. Pinocchio esce e incontra Lucignolo, che lo convince ad andare con lui al Paese dei Balocchi, dove diventa un ciuchino ed è costretto a ballare nel circo. Così, disperato, si getta in mare, e nella pancia del Pescecane incontra Geppetto. Pinocchio lo prende sulle spalle, lo aiuta a fuggire e incontra tutti i personaggi, compresa la Fata: «Lo chiamavano Pinocchio, ora è un uomo, un uomo vero».