L’arte di apparire

Il teatro, la storia e il costume nel Settecento

In collaborazione con Fondazione Accorsi-Ometto – Museo di Arti Decorative

Al Museo Accorsi-Ometto l’incontro inizia in Sala Conferenze e continua con la visita al Museo: un piacevole invito ad assistere a una “rappresentazione” che vede protagonista il Settecento tra Francia e Piemonte. Mediante la proiezione di immagini e l’ascolto di brani musicali, entrano in scena gli aspetti più teatrali della vita aristocratica di un secolo spettacolare. Si scoprono giardini, banchetti, balli in maschera come scenografici “teatri”, strumento e occasione di ostentazione sociale per i signori dell’epoca. Particolare importanza sarà riservata all’opera di Filippo Juvarra, regista e scenografo di corte, capace di trasformare Torino in un regale palcoscenico.

Il percorso prosegue con la visita al Teatro Regio, attraverso gli itinerari segreti e curiosi di un grande teatro d’opera.

Programma

  • ore 9.30 - Ritrovo a Palazzo Accorsi - Introduzione in sala conferenze e visita al Museo.

  • ore 11.30 - Trasferimento al Teatro Regio

  • ore 12 - Visita al Teatro Regio

  • ore 13.30 - Pranzo in mensa (facoltativo: è possibile scegliere di uscire al termine del percorso)

   
11/18 anni, fino a 50 allievi
Fondazione Accorsi-Ometto, Teatro Regio
Su appuntamento, alle ore 9.30
4h
Leggere attentamente la pagina Istruzioni per l’uso
Prenotare telefonicamente dalle ore 10 di lunedì 17 ottobre 2016
Confermare la partecipazione con lo specifico modulo entro 20 giorni dalla data della prenotazione.

Fondazione Accorsi-Ometto: € 5
Teatro Regio: € 6
Pagamenti da effettuarsi presso le rispettive biglietterie il giorno stesso della visita

Pranzo in mensa: € 4,60
Pagamento da effettuarsi direttamente alla cassa della mensa.

La scuola potrà optare per il pranzo al sacco, da consumarsi all’interno dei locali del Teatro. Indicare in ogni caso l’opzione prescelta sul modulo di prenotazione. Per motivi organizzativi è prevista una sola opzione per tutto il gruppo.

Nel caso in cui la scuola non comunichi la disdetta agli appuntamenti fissati con le classi almeno 20 giorni prima della data programmata, il Teatro richiederà una penale pari a € 90 per ogni gruppo prenotato.