Sale prova e di servizio

I sotterranei del Teatro ospitano locali di dimensioni impensabili per chi giunge da fuori. Sono adibiti a sale di prova come la sala ballo, la sala regia e le venti salette studio; vi sono poi magazzini e laboratori come la sartoria, la sala trucco e la parruccheria. Non mancano, ovviamente, i camerini, collocati sotto l’ingresso artisti, e servizi tecnologici quali la centrale termica, la centrale di ventilazione, il serbatoio antincendio, ecc.


Sala coro e sala orchestra

La sala prova dell’orchestra dotata di pannelli fonoassorbentiLa sala coro e la sala orchestra sono due sale gemelle situate dal 1992 alle spalle della torre di scena, dove un tempo si trovava il laboratorio di scenografia. Insonorizzate e disposte su un piano inclinato, erano originariamente collocate nei sotterranei del Teatro, sotto la sala. Nei sotterranei, a circa 7 metri di profondità, sono invece collocate le 20 salette studio, piccoli locali insonorizzati e dotati di pianoforte.


Sala regia

La sala regia, dotata di ponti mobili per simulare le scene con piani inclinati o su più livelliLa sala regia è il luogo dove avvengono le prove di scena o di regia quando il palcoscenico non è utilizzabile. Si trova al terzo piano sotterraneo (quota -9,80 m) e si estende per una superficie di 240 metri quadrati. È dotata di 16 piattaforme mobili che possono disporsi a diverse altezze, fino ad un massimo di 2 metri, per simulare gli eventuali dislivelli dei ponti mobili del palcoscenico.


Sala ballo

La sala ballo, rivestita con un apposito tappeto in PVCLa sala da ballo, situata nei sotterranei, usufruisce di una superficie di 180 metri quadrati (lati di 15 x 12 metri) e ha le pareti interamente rivestite di specchi. Il pavimento è ricoperto da un tappeto da ballo in PVC. È dotata di pianoforte, impianto stereo e videoregistratore.


Camerini

La preparazione del personaggio in sala truccoSi tratta di 22 stanze collocate nella zona sottostante il palcoscenico in cui si preparano gli artisti. Nelle adiacenze si trova anche la sala orchestra, dove si preparano i professori prima di entrare nella fossa d’orchestra e, ovviamente, la sala trucco. Oltre ai ventidue camerini situati sotto il palcoscenico, c’è un camerino on stage nelle immediate vicinanze della scena centrale.


Sartoria

Una vista della sartoria fra rocchetti, macchine da cucire e stand appentiabitiLa sartoria, situata al secondo piano interrato, è il luogo adibito all’adattamento costumi di scena in base alle esigenze degli artisti che si esibiscono al Regio. Concorrono alla realizzazione dei personaggi anche la sala trucco, la calzoleria e la parruccheria. L’operato delle sarte non si limita ad un lavoro di preparazione: è indispensabile la loro presenza anche durante gli spettacoli per vestire gli artisti, realizzare cambi a volte rapidissimi e per gli eventuali interventi di emergenza.


Laboratorio di scenografia

Pittura di alcuni fondali al laboratorio di scenografia del Regio (“Don Giovanni” di Mozart, regia di Michele Placido, scene di Maurizio Balò)La costruzione delle scene per i nuovi allestimenti del Teatro Regio si compie nel laboratorio di scenografia, fino al 1984 collocato dentro il Teatro e da allora trasferito in Strada Settimo. L’attuale sede ha consentito un notevole ampliamento di spazi destinati alla costruzione ma anche alla conservazione degli allestimenti prodotti dal Regio.


Servizi Tecnologici

La centrale termicaI numerosi servizi tecnologici del Teatro – situati a più di 12 metri sotto il livello del suolo – comprendono le centrali di climatizzazione, il data center, il locale ponti mobili e i servizi d’emergenza.




La centrale termica

La centrale termica è composta da tre caldaie ad acqua, una caldaia a vapore ad uso del palcoscenico (il vapore serve a far precipitare le polveri presenti dopo i cambi di scena) e ancora una caldaia a vapore per l’umidificazione dell’aria.

Centrali di ventilazione

Sono due e comprendono varie unità di trattamento dell’aria, che poi viene convogliata nei diversi ambienti dell’edificio.

Locale ponti mobili

Sotto il palcoscenico esiste un grande vano che permette il movimento dei ponti; i motori sono situati a quota – 12, 50 m.

Serbatoio acqua antincendio

Si trova al quarto piano sotterraneo e fa parte del complesso sistema antincendio.
Batterie luci di emergenza e gruppo elettrogeno
L’illuminazione di emergenza è garantita da tre impianti a batteria di luci di emergenza indipendenti l’uno dall’altro.

Data center

Il quadro centrale di controllo e comando degli impianti, un tempo costituito da un’imponente macchina tanto grande da occupare un’intera sala, è oggi sostituito da un computer in grado di soddisfare tutte le esigenze.