Carmen

Teatro Regio, Martedì 13 Novembre 2012 - Domenica 25 Novembre 2012

Argomento

Atto I

Una piazza, a Siviglia. Davanti alla manifattura tabacchi c’è il corpo di guardia dei Dragoni. Preceduto da un gruppo di monelli che giocano al cambio della guardia, arriva il drappello guidato dal brigadiere Don José. Suona la campana della manifattura tabacchi: escono le sigaraie, ma la più attesa è la seducente Carmen, l’amore non conosce leggi, canta e, sprezzante, getta un fiore di gaggia a Don José. Il brigadiere è turbato e nasconde il fiore nella giubba, arriva Micaela che gli porta una lettera e un bacio da parte della madre. Dalla fabbrica si ode un grande trambusto: Carmen ha ferito una compagna, Don José la arresta. Ma la sigaraia sa che il giovane è rimasto turbato e lo convince ad aiutarla: basta che lui la leghi per finta, lei gli darà una spinta e scapperà tra la folla. Don José, vinto, accetta, Carmen fugge.

Atto II

Nella taverna di Lillas Pastia, Carmen aspetta Don José che è appena uscito di prigione dove è stato rinchiuso per averla aiutata a fuggire. Arriva Escamillo, il torero, acclamato da tutti, e il capitano Zuniga lo invita per un brindisi. Il Dancairo e il Remendado, contrabbandieri amici di Carmen, vorrebbero che lei partisse con loro per le montagne, ma la zingara rifiuta perché aspetta Don José. Il brigadiere arriva e dichiara a Carmen di aver pensato sempre a lei in prigione, ma ora deve rientrare in caserma, Carmen è seccata perché vorrebbe che restasse. Arriva Zuniga che ordina al brigadiere di rientrare in caserma, Don José rifiuta e lo sfida. Arrivano i contrabbandieri e legano Zuniga: è deciso, Don José seguirà Carmen.

Atto III

Sulle montagne con i contrabbandieri Don José si sente in colpa per aver disertato e aver deluso sua madre. Carmen consulta le carte: ci sarà la morte per lei, poi per Don José. Arriva Escamillo e quando Don José scopre che è venuto per Carmen lo sfida a duello, arriva la zingara e li divide. I contrabbandieri scoprono Micaela: è arrivata per dire a Don José che sua madre sta morendo. Carmen lo invita ad andarsene. Si ode il canto di Escamillo mentre Don José si allontana con Micaela.

Atto IV

Davanti all’ingresso dell’Arena la folla applaude Escamillo che arriva insieme a Carmen, elegantissima. Frasquita e Mercedes la mettono in guardia: hanno visto Don José, ma Carmen non ha paura di incontrarlo. Don José la raggiunge e la supplica: lui l’ama ancora, lei, sprezzante, risponde che Carmen è nata libera e libera morirà, si toglie l’anello che Don José le aveva donato e lo getta via, Don José la pugnala e si consegna alle guardie.