Moduli di prenotazione e conferma

Modulistica per le prenotazioni e le conferme
di partecipazione alle attività
della Scuola all’Opera 2018-2019

Norme d’uso

I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.

Laddove è richiesto l'elenco dei partecipanti, obbligatorio per i moduli di conferma, è necessario aver preparato un documento da inserire nel modulo attraverso l'apposito pulsante di scelta file.

L'accesso ai moduli è sempre possibile, l'invio è vincolato al calendario e agli orari indicati nel modulo stesso oltre che nelle singole schede di dettaglio.

A partire da quest'anno vi viene richiesta anche l'e-mail della segreteria amministrativa della vostra Scuola, per l’adempimento di tutte le pratiche (eventualmente) necessarie.
 

Si prega di verificare che, dopo l'invio del modulo, compaia il messaggio di corretta spedizione. In caso di errore, viene ripresentato lo stesso modulo con le correzioni da apportare.
 

Spettacoli

  • Scheda di conferma Spettacoli e concerti
    (L’elisir d’amore raccontato ai ragazzi - Valzer a tempo di guerra - Concerto Straordinario - Concerto per il Giorno della Memoria - Viaggio in orchestra, 1a tappa: gli archi e i legni - Viaggio in orchestra, 2a tappa: gli ottoni - Pinocchio - Dolceamaro e la pozione magica - CantiAmo!)

Attività

La partecipazione alle attività connesse a spettacoli, indicati tra parentesi, costituisce diritto di prelazione per lo spettacolo.

Percorsi e visite guidate

La partecipazione ai percorsi connessi a spettacoli, indicati in corsivo, costituisce diritto di prelazione per lo spettacolo.

  • Scheda di conferma Visite guidate
    (Visita guidata alle strutture del Regio - Visita-laboratorio al laboratorio di scenografia - Architetto, dica lei!)
  • Scheda di conferma Percorsi
    (Echi d'Oriente/Madama Butterfly - Il canto magico di Orfeo - Il teatro del Principe, il teatro del Re - Musica & film - Strumenti in Galleria - La piazza, il palazzo, il teatro - Il melodramma, la voce del Risorgimento - L'arte di apparire - Dalla Reggia di Venaria al Teatro Regio)

Disdette