Regio40

Il Regio, la fabbrica dei sogni

Teatro Regio, Foyer del Toro, dal 6 aprile al 30 giugno 2013

Il Regio, la fabbrica dei sogni è il titolo scelto per la mostra allestita nel Foyer del Toro, curata da Paola Giunti e Simone Solinas, che illustra l’attività degli ultimi quarant’anni e la storia architettonica del Teatro. Una narrazione agile e intrigante, dove troveranno posto numerosi disegni originali di Carlo Mollino, messi a disposizione dal Politecnico di Torino, nonché il modello al vero lungo 5,5 m, realizzato da Stola, della futuristica auto da record progettata da Mollino negli Anni ’50. La nostra storia è ovviamente fatta di spettacoli e quindi si potranno sfogliare speciali “album dei ricordi” con le più belle immagini delle nostre messe in scena. Grazie alla collaborazione del Museo Casa Mollino, si potranno ammirare alcuni oggetti personali del visionario architetto torinese. Sarà inoltre possibile vedere sui grandi vidi-wall presi a prestito dal recente allestimento dei Vespri siciliani, un reportage realizzato in collaborazione con la Rai e firmato dal giornalista Orlando Perera. Grazie alla collaborazione con «La Stampa», due postazioni multimediali daranno accesso agli archivi storici del giornale. La mostra si completa con l’esposizione dei modellini del Teatro antico e di quello attuale, di alcuni dei più sontuosi e raffinati costumi teatrali e con un sorprendente “mare di musica” che accoglierà il pubblico nel foyer d’ingresso.

La mostra è visitabile dal pubblico in possesso del biglietto per gli spettacoli e per le visite guidate al Regio. Il 6 aprile, in occasione dell’Open Day, la mostra è visitabile gratuitamente tutto il giorno.

In collaborazione con

Logo Museo Casa Mollino          Logo Politecnico di Torino          Logo Rai

Logo di La Stampa          Logo di Stola


Sguardi Under 18

Gli allievi dell’Istituto “Albe Steiner” di Torino da alcuni anni documentano con foto e video le attività del Regio. In occasione di Regio40, verranno presentati un breve video, una selezione delle fotografie più suggestive e i migliori 6 manifesti del concorso grafico. Si verrà così a comporre una galleria di sguardi giovanili, testimonianze di un approccio nuovo all’idea del Teatro e della sua architettura.

in collaborazione con

Logo Istituto Albe Steiner