Il Teatro Regio per i giovani

Il Teatro Regio per i giovani

Il Teatro Regio amplia per la Stagione 2018-2019 le iniziative rivolte ai giovani. Impegnato nel diffondere una più ampia cultura e sensibilità musicale, il Regio non solo offre condizioni agevolate dedicate agli Under 16, Under 25 e Under 30 ma – da quest’anno –, avvia anche un ampio e articolato percorso di formazione professionale e artistica di alto livello.
Accogliendo la proposta avanzata dal Ministro dei Beni e della Attività Culturali Alberto Bonisoli, dalla Stagione 2018-2019 gli Under 25 avranno la possibilità di acquistare un biglietto a 2 euro per assistere alle opere in cartellone. Il Sovrintendente del Teatro Regio, William Graziosi, sottolinea: «Il progetto è in linea con le iniziative già messe in pratica dal Regio, che prosegue e accresce così la politica di divulgazione del suo ricco e inestimabile patrimonio artistico; lavoro che da molto tempo coinvolge tutti i settori del Teatro e che porta al Regio circa 40.000 ragazzi ogni anno».
Per gli Under 16 l’iniziativa è ancora più allettante: accompagnati da un adulto, entrano gratis agli spettacoli d’opera e di balletto. I diciottenni possono venire alle Prime del Regio utilizzando il proprio Bonus Cultura: ogni biglietto ha uno sconto del 76% circa. Gli Under 30 hanno un abbonamento a 10 Prime a partire da 200 euro e altre due formule di abbonamento a loro dedicate (tre spettacoli a partire da 90 euro), oltre a uno sconto del 20% su tutti i biglietti.
Al Regio le politiche culturali per i giovani, da quest’anno, si concretizzano anche attraverso nuovi progetti formativi e professionali. Il più ambizioso e articolato è la creazione di un’Agenzia Formativa, un progetto di alta formazione professionale e artistica riservato ai giovani che avranno la possibilità di accrescere, sul campo, le competenze acquisite durante il loro percorso di studi artistici. L’Agenzia sarà l’occasione per gli artisti del futuro di incrementare le loro competenze e professionalità al Regio, sperimentando un contatto diretto con il mondo del lavoro attraverso percorsi basati sul learning by doing.
A partire da questa Stagione, si è stipulato un nuovo programma di collaborazione con lo IED (Istituto Europeo del Design). Il prestigioso Istituto, con più di mezzo secolo di attività, è oggi un’eccellenza internazionale di matrice completamente italiana. Lo IED sarà al fianco del Regio per il progetto Fotografia a Teatro. Diversi giovani studenti di fotografia parteciperanno alla vita del teatro, documentando gli spettacoli della Stagione. Dopo la collaborazione avviata con il GAI (Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani), che ha visto la realizzazione del primo bando nazionale rivolto ai giovani creativi – vinto da Chiara Cordopatri autrice dell’immagine della Stagione – è questo un nuovo passo che fa dialogare il mondo dell’opera lirica con la creatività giovanile.
Da ricordare altre due iniziative: è in corso il Progetto Opera Giovani, ovvero il bando aperto per la selezione di cantanti da scritturare in ruoli protagonisti per l’opera Pinocchio di Pierangelo Valtinoni, titolo in Stagione a marzo.
Per i più piccoli, il Regio si distingue anche per un’offerta di formazione gratuita di altissimo livello sia sul piano artistico sia su quello didattico, ovvero il Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio “G. Verdi”: un percorso gratuito dedicato a bambine e bambini dai 7 ai 10 anni, che entrano così a far parte del Coro di voci bianche, protagonista in molte produzioni del Regio.

Seguite il Teatro Regio sui nostri social media

            

 

 Torino, 3 ottobre 2018
 

UFFICIO STAMPA
Teatro Regio, Direzione Comunicazione e Stampa
Paola Giunti (Direttore), Sara Zago e Paolo Cascio (Relazioni con la Stampa)
Tel: +39 011.8815.233/237
ufficiostampa@teatroregio.torino.it - giunti@teatroregio.torino.it
zago@teatroregio.torino.it - cascio@teatroregio.torino.it - www.teatroregio.torino.it