L’Olandese volante ovvero Il sogno dal mare

Wagner riletto dai giovani per i giovani

Teatro Regio, lunedì 22 aprile 2013 ore 12

Dopo un’inaugurazione di Stagione tutta all’insegna di Wagner, le celebrazioni del bicentenario sbarcano nuovamente al Teatro Regio lunedì 22 aprile alle ore 12 con una proposta rivolta al pubblico dei bambini e delle loro famiglie: ancora L’Olandese volante, questa volta in una speciale e appassionante rilettura dedicata a una platea tra i 9 e i 13 anni. L’adattamento musicale è di Samuel Sené, l’Orchestra 1813 è diretta dal maestro Alessandro Fabrizi, la regia è di Lucas Simon, le scene di Damien Schahmaneche, i costumi di Clara Ognibene, light designer è Benjamin Nesme, i video sono di Etienne Guiol e Didier Illouz. In scena i vincitori del 64° Concordo AsLiCo per giovani cantanti d’Europa: Choi Byunghyuk (Olandese), Benedetta Bagnara (Senta), Roberto Lorenzi (Daland), Ugo Tarquini (Erik e Il timoniere), Raffaella Lupinacci (Mary), Deborah De Bernardi e Ivana Franceschini (Filatrici e Marinai).

La sfida, targata Teatro Sociale di Como AsLiCo – in coproduzione con l’Opéra de Rouen Haute-Normandie e con il Theater Magdeburg per la XVII edizione di Opera domani – sarà quella di coinvolgere il giovane pubblico nel viaggio wagneriano alla ricerca dell’opera d’arte totale, con uno spettacolo riadattato in versione moderna e interattiva. Un Olandese internazionale e riletto dai giovani per i giovani, con allestimento a cura di un promettente team francese vincitore del Concorso Europeo Wagner 200 per la produzione di un’opera di Wagner per il giovane pubblico.

Nella versione drammaturgica di Simon, Senta è una ragazza di oggi, romantica e attratta dal mistero: esplorando la soffitta del nonno si imbatterà in curiosi cimeli marinareschi che sapranno rapire la sua immaginazione e trasportarla nel cuore di un’incredibile avventura. Una feluca da capitano, il misterioso ritratto di un oscuro e affascinante lupo di mare e un vecchio fonografo la faranno sprofondare in uno stranissimo sogno… realtà o soltanto fantasia? Gli ingredienti per un’ottima riuscita ci sono tutti: il sinistro vascello fantasma, i suggestivi richiami dei marinai e i trascinanti Leitmotiv wagneriani non mancheranno di conquistare il pubblico.

Lo spettacolo è abbinato al laboratorio Cantiamo l’Opera. Come tutte le proposte AsLiCo, L’Olandese volante farà dell’interattività il suo punto di forza: i ragazzi, preparati in classe dai collaboratori de La Scuola all’Opera, avranno ruolo attivo nello spettacolo, partecipando dalla platea ai cori e all’azione scenica. Ma le celebrazioni non finiscono qui: a maggio la parola passerà ai bambini dai 3 ai 7 anni con Il vascello incantato, un’altra emozionante avventura AsLiCo – Opera Kids in scena al Piccolo Regio Puccini. Prepariamoci a diventare protagonisti dell’opera e a festeggiare insieme il bicentenario wagneriano!

Le attività formative de La Scuola all’Opera sono realizzate in collaborazione con la Fondazione Cosso.

Alla Biglietteria del Teatro Regio (tel. 011.8815.241/242) sono in vendita i biglietti al costo di € 10. Per informazioni: Tel. 011.8815.557 e www.teatroregio.torino.it.

Torino, 18 aprile 2013

UFFICIO STAMPA
Direzione Comunicazione e Pubbliche Relazioni Teatro Regio
Paola Giunti (Direttore), Sara Zago (Relazioni con la Stampa)
Telefono: 011 8815233 - 011 8815239; ufficiostampa@teatroregio.torino.it - giunti@teatroregio.torino.it - zago@teatroregio.torino.it