I Concerti Aperitivo: InCanto 10 febbraio

Otto voci maschili per diciannove canti popolari

Piccolo Regio Puccini, domenica 10 febbraio 2013 ore 11

Domenica 10 febbraio alle ore 11, per il quinto appuntamento de I Concerti Aperitivo, il gruppo da camera del Teatro InCanto si esibirà sul palco del Piccolo Regio. L’ensemble è composto da alcuni artisti del Coro del Regio: i tenori Pierangelo Aimé, Gianni Cara, Diego Cossu, Vito Martino, Dario Prola e i bassi Mauro Barra, Vladimir Jurlin e Riccardo Mattiotto.

Il programma del concerto sarà interamente dedicato a Serafin, diciannove canti popolari armonizzati da Arturo Benedetti Michelangeli. Il celebre pianista italiano, tra i più famosi e raffinati del XX secolo, fu un grande amante della montagna, da cui derivò la sua ammirazione per il canto popolare dell’area alpina soprattutto trentina.
Quest’opera, l’unico esempio compositivo del Maestro, alimentò anche un’altra delle sue passioni, quella per l’etnomusicologia. I diciannove canti popolari furono armonizzati da Benedetti Michelangeli appositamente per il Coro della SAT (Società degli Alpinisti Tridentini) e rappresentano un solido trait d’union tra due realtà musicali così diverse. Le parole utilizzate da Mauro Pedrotti, attuale direttore e figlio di uno dei quattro fratelli fondatori del coro, meglio descrivono questa realtà: «il fine comune di quegli uomini è uno solo: far rivivere le antiche voci del popolo, con gusto, misura, umiltà, emozione: far musica, insomma, seriamente e senza compromessi. Ed è lo stesso fine cui tende da sempre il grande Artista, seppure con un mezzo diverso, con diverse prospettive e, naturalmente, su un piano incomparabilmente più alto. Un fine che presuppone, nei due casi, amore e sacrificio, in abbondanza».

I canti che verranno eseguiti (‘ndormenzete popin, Che fai bela pastora, Entorno al fòch, Era nato poveretto, I lamenti di una fanciulla, Il maritino, Io vorrei, La bela al molino, La blonde, La brandolina, La figlia di Ulalia, La mia bela la mi aspeta, La pastora e il lupo, La scelta felice, Le soir à la montagne, La maitinade del nane Periòt, Lucia Maria, Serafin e Vien moretina), fanno parte delle tradizioni trentine, lombarde, piemontesi e valdostane. Pubblicati nel 1997, furono una vera e propria rivoluzione per i coristi della SAT, in quanto questi arrangiamenti non sarebbero potuti nascere spontaneamente, ricchi come sono di raffinati effetti armonici, inseriti in una struttura molto distante rispetto a quella a cui il coro era abituato. Tali brani non furono accolti da tutti allo stesso modo; ovviamente chi aveva più dimestichezza con il linguaggio musicale scritto notò subito la bellezza di questa nuova successione di accordi, mentre per altri meno avvezzi alle novità furono di più difficile comprensione. Infatti erano nettamente diversi dall’omofonia utilizzata solitamente dall’anno della fondazione (1926) fino al primo dopoguerra. Le differenze nella melodia, nel ritmo, nella struttura e nell’armonia erano consistenti. Grazie a questi canti popolari, Benedetti Michelangeli espresse tutte le sue emozioni artistiche che con il pianoforte non sarebbe riuscito a comunicare.

Anche quest’anno I Concerti Aperitivo sono realizzati con il sostegno di una Fondazione Privata.

Alla fine del concerto, nel Foyer del Toro, aperitivo offerto da Sylla Sebaste di Barolo e da Saclà.

Il costo dei biglietti è di € 10 (ridotto under 14: € 5), in vendita alla Biglietteria del Teatro Regio, online su www.vivaticket.it e con carta di credito al n. 011.8815.270 (da lunedì a venerdì ore 9-12). Un’ora prima dell’inizio del concerto è garantita la vendita di almeno 30 biglietti. Info al tel. 011.8815.557 e su www.teatroregio.torino.it.

Il prossimo appuntamento con I Concerti Aperitivo è al Piccolo Regio Puccini il 24 febbraio con il gruppo SoleVoci: in programma musiche di Lennon-McCartney, Paich, Battiato, E. Bennato, Joel, De Andrè e tradizionali gospel.

Torino, 29 gennaio 2013

UFFICIO STAMPA
Teatro Regio, Direzione Comunicazione e Pubbliche Relazioni
Paola Giunti (Direttore), Sara Zago (Relazioni con la Stampa) - Telefono: +39 011 8815.233/239
ufficiostampa@teatroregio.torino.it–giunti@teatroregio.torino.it – zago@teatroregio.torino.it - www.teatroregio.torino.it