La bohème

Il capolavoro di Puccini nella fortunata versione Made in Regio che ha fatto il giro del mondo

Teatro Regio, sabato 19 gennaio 2013 ore 20

Dal 19 al 29 gennaio – in contemporanea ad Andrea Chénier di Umberto Giordano – torna al Teatro Regio La bohème di Giacomo Puccini, per quattro recite fuori abbonamento pensate per il pubblico che vuole avvicinarsi ai fondamentali della storia dell’opera. Uno dei titoli più famosi al mondo, La bohème è nata a Torino il 1° febbraio 1896 e da allora è indissolubilmente legata al Regio, che ne ha fatto uno dei suoi biglietti da visita più prestigiosi.

L’allestimento è quello storico del Teatro Regio con le scene e i costumi di Eugenio Guglielminetti, ripresi da Saverio SantoliquidoClaudia Boasso e Laura Viglione, e con la regia di Vittorio Borrelli – primo direttore di scena del Teatro Regio e abituale collaboratore di registi di fama mondiale – produzione che il Regio ha presentato con grande successo anche a Shanghai in occasione dell’Expo 2010. Sul podio il Maestro Renato Palumbo, apprezzato interprete del repertorio italiano.
L’allestimento è agile, efficace e in sintonia con la tradizione, pensato per le esigenze di palcoscenici diversi: le scene sono montate su una piattaforma girevole che contiene i quattro ambienti – corrispondenti ai quattro quadri – e le quinte, realizzate sulla base dei bozzetti di Guglielminetti, ne fanno rivivere il gusto pittorico e il sapore scenografico. Il Maestro Claudio Fenoglio istruisce il Coro del Teatro Regio e il coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio “G. Verdi”; le luci sono di Andrea Anfossi.

Nella ricca compagine di interpreti vocali figurano nomi già affermati e nomi emergenti del panorama lirico nazionale e internazionale, a cominciare da Erika Grimaldi nel ruolo di Mimì, già conosciuta e amata dal pubblico torinese, applaudita a novembre nel ruolo di Micaëla in Carmen e, non dimentichiamo, di Mimì a Shanghai. Debutto a Torino per il promettente tenore Giorgio Berrugi (nel ruolo di Rodolfo) già primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica di Roma, nel 2008 intraprende la carriera di tenore e debutta in Bohème al Teatro Comunale di Treviso, con repliche a Venezia, Jesi e Fermo. Il soprano Ekaterina Bakanova è Musetta, il baritono Simone Alberghini Marcello, Federico Longhi Schaunard, Gabriele Sagona Colline e Matteo Peirone interpreta Benoît e Alcindoro.

La bohème sarà presentata al pubblico da Carla Moreni nell’Incontro con l’Opera che si terrà al Piccolo Regio Puccini mercoledì 16 gennaio alle ore 17.30.

La diretta radiofonica su Rai-Radio3 avrà luogo la sera della prima, sabato 19 gennaio alle ore 20.

La bohème è realizzata con il sostegno di Compagnia di San Paolo, Socio Fondatore del Teatro Regio.

Biglietteria del Teatro Regio, piazza Castello 215 - Tel. 011.8815.241/242 - e-mail: biglietteria@teatroregio.torino.it. Info - Tel. 011.8815.557 e www.teatroregio.torino.it.

Torino, 8 gennaio 2013

UFFICIO STAMPA
Teatro Regio, Direzione Comunicazione e Pubbliche Relazioni
Paola Giunti (Direttore), Sara Zago (Relazioni con la Stampa)
Telefono: +39 011 8815233 – 8815239
E-mail:ufficiostampa@teatroregio.torino.it–giunti@teatroregio.torino.it-zago@teatroregio.torino.it
www.teatroregio.torino.it